Keystone
RUSSIA 2018
21.06.2018 - 08:370

Daniel Arzani: è australiano l’ultimo dei "millennials"

Con i suoi 19 anni è il più giovane dei 736 calciatori presenti in Russia

KAZAN (Russia) - Comunque andrà l’avventura della sua Nazionale, Daniel Arzani è già nella storia dei Mondiali: l’australiano - che nella sconfitta con la Francia è subentrato all’84’ - è infatti il più giovane tra i 736 calciatori convocati per Russia 2018, sicuramente l’ultimo "millennial" a potersi fregiare di un primato simile considerando che, tra quattro anni, saranno ormai ampiamente “sdoganati” i giocatori nati dopo il 2000. Nato il 4 gennaio del 1999 a Khorramabad, capoluogo dell’Iran occidentale, a 7 anni Daniel è partito insieme alla famiglia per l’Australia, dove con il Melbourne City ha fatto tutta la trafila giovanile fino ad esordire in prima squadra nel 2016.

Da tempo nel giro delle selezioni Under dei Socceroos, il selezionatore Bert van Marwijk ha deciso di puntare su di lui convocandolo per la spedizione in Russia. Arzani ha l’aura del predestinato e, alle prima occasioni, lo ha dimostrato nelle amichevoli pre-Mondiali: dopo l’esordio assoluto avvenuto lo scorso 1.giugno (6 minuti contro la Repubblica Ceca), il 19enne ha attirato su di sé le attenzioni di tifosi e osservatori otto giorni più tardi, realizzando contro l’Ungheria un gol e un assist in appena 16 minuti.

Con i suoi 19 anni Arzani comunque non rientra neppure nella top ten di sempre dei giocatori più giovani ad aver giocato in Coppa del Mondo, una classifica saldamente dominata dall’irlandese Norman Whiteside (17 anni, 1 mese e 10 giorni a Spagna 1982), il camerunense Samuel Eto'o (17 anni, 3 mesi e 7 giorni a Francia 1998) e il nigeriano Femi Opabunmi (17 anni, 3 mesi e 9 giorni a Corea/Giappone 2002). Senza contare che il primato di questa edizione è suo soltanto per “merito” del ct polacco Nawalka, che ha escluso a sorpresa dai 23 convocati Sebastian Szymanski, nato 5 mesi dopo Arzani.

SPORT: Risultati e classifiche

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-24 03:11:01 | 91.208.130.87