keystone-sda.ch (ALEXANDRA WEY)
+12
HCAP
17.01.2021 - 18:250
Aggiornamento : 18.01.2021 - 11:22

Zero gol, zero punti: Ambrì ancora a mani vuote

I biancoblù, generosissimi ma poco concreti, sono stati sconfitti 2-0 dalla capolista Zugo. A segno Shore e Simion.

Da valutare le condizioni di Nättinen, toccato duro da Cadonau, spedito anticipatamente sotto la doccia. Nel pomeriggio vittorie di Bienne (2-1 sul Rapperswil) e Ginevra (4-1 a Friborgo).

ZUGO - Di scena sul ghiaccio della capolista Zugo dopo il rovescio interno col Davos - dove non era bastata una buona prova difensiva (0-2)-, l'Ambrì si è "concesso" un amaro e indesiderato bis contro i Tori.

Propositivi e capaci di concedere poco o nulla ai primi della classe, i leventinesi sono però rimasti ancora una volta a mani vuote, finendo ko col risultato di 2-0. Lanciatissimi e saliti a cinque vittorie filate - 9 nelle ultime 11 partite -, gli uomini di Tangnes restano invece saldamente in vetta alla classifica con 63 punti (+13 sullo Zurigo, secondo).

In pista con Östlund tra i pali e Horansky - di rientro nel line-up - schierato nel secondo blocco offensivo con Flynn e Kostner, gli uomini di Cereda hanno lottato con le unghie e con i denti, sciupando però anche quest'oggi troppe occasioni con l'uomo in più sul ghiaccio.

Dopo un primo tempo chiusosi a reti inviolate, per lo Zugo ha graffiato il neoacquisto Nick Shore, che al 23' ha trovato il suo primo gol in National League su assist di Bachofner. Dopo un'ottima occasione capitata a Thorell e una chance ghiottissima non sfruttata da Trisconi (libero davanti a Hollenstein), i leventinesi hanno continuato a premere arrivando alla seconda sirena con ben 32 tiri all'attivo.

Poco concreto e ancora in difficoltà in fase realizzativa, l’Ambrì al 52’ ha poi perso anche il suo sniper Julius Nättinen, toccato duro da Cadonau, che per il suo intervento è stato spedito sotto la doccia (5’ più penalità di partita). Ancora troppo prevedibile e macchinoso, anche in questo caso il powerplay biancoblù non ha però dato i suoi frutti, con Hollenstein che ha portato in porto senza troppi affanni il suo shutout. Nel finale, a porta vuota, Dario Simion ha poi siglato il definitivo 2-0.

In classifica l'Ambrì, che martedì cercherà un immediato riscatto a Langnau, resta fermo a quota 20 punti (in 28 match).

Nel pomeriggio si è giocato anche a Bienne e Friborgo, con i Seelanders che hanno superato di misura il Rapperswil (2-1) e i Dragoni che sono caduti contro il Ginevra. Le Aquile, trascinate dal solito Omark (doppietta), hanno vinto 4-1 alla BCF Arena.

ZUGO - AMBRÌ 2-0 (0-0; 1-0; 1-0)

Reti: 22'31" Shore (Bachofner, Schlumpf) 1-0; 58'43" Simion (Hofmann, Kovar) 2-0.

AMBRÌ: Östlund; Ngoy, Fora; Fischer, Fohrler; Z.Dotti, Hächler; Pezzullo; Zwerger, Müller, Nättinen; Horansky, Kostner, Flynn; Dal Pian; Novotny, J.Neuenschwander; Grassi, Goi, Trisconi; Rohrbach.

Penalità: Zugo 4x2' + 1x5' +pp Cadonau; Ambrì 4x2' + 1x10' Novotny

Note: Bossard Arena, porte chiuse. Arbitri: Tscherrig, Stoic; Cattaneo, Wolf.

HOCKEY: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch (ALEXANDRA WEY)
Guarda tutte le 16 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
pardo54 3 mesi fa su tio
Banale si, ma anche preoccupante: se non si segna non si vince. In 120 minuto è mai possibile che non si riesca a metterne dentro almeno uno?
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-05-08 01:18:10 | 91.208.130.86