Sassuolo
0
Torino
1
1. tempo
(0-1)
Ticino Rockets
3
GCK Lions
4
fine
(2-1 : 0-2 : 1-0 : 0-1)
Olten
3
Visp
1
2. tempo
(2-1 : 1-0)
Sierre
1
Turgovia
0
pausa
(1-0)
NY Islanders
WAS Capitals
19:00
 
Sassuolo
SERIE A
0 - 1
1. tempo
0-1
Torino
0-1
1-0 LOCATELLI MANUEL
20'
 
 
20' 1-0 LOCATELLI MANUEL
Venue: Mapei Stadium, Citta del Tricolore, Reggio Emilia.
Turf: Natural.
Capacity: 23,317.
History: 2W-5D-6W.
Goals: 14-22.
Age: 26,3-27,0.
Sidelined Players: SASSUOLO - Domenico Berardi (Red card suspension), Vlad Chiriches (Muscle), Marlon (Muscle), Gru00e9goire Defrel (Ankle), Alessandro Tripaldelli (Knee), Alfred Duncan (Thigh).
TORINO - Iago Falque (Hamstring), Lyanco (Medial Collateral Ligament), Daniele Baselli (Knee), Tomas Rincon (Fever), Cristian Ansaldi (Calf).
VAR Video Referee.
Ultimo aggiornamento: 18.01.2020 18:28
Ticino Rockets
LNB
3 - 4
fine
2-1
0-2
1-0
0-1
GCK Lions
2-1
0-2
1-0
0-1
1-0 PORTMANN
3'
 
 
2-0 CAMICHEL
6'
 
 
 
 
11'
2-1 HARDMEIER
 
 
21'
2-2 BACKMAN
 
 
32'
2-3 HAYES
3-3 KESSLER
60'
 
 
 
 
64'
3-4 HAYES
3' 1-0 PORTMANN
6' 2-0 CAMICHEL
HARDMEIER 2-1 11'
BACKMAN 2-2 21'
HAYES 2-3 32'
60' 3-3 KESSLER
HAYES 3-4 64'
Ultimo aggiornamento: 18.01.2020 18:28
Olten
LNB
3 - 1
2. tempo
2-1
1-0
Visp
2-1
1-0
1-0 NUNN
5'
 
 
2-0 SARTORI
13'
 
 
 
 
19'
2-1 JOSEPHS
3-1 WEIBEL
24'
 
 
5' 1-0 NUNN
13' 2-0 SARTORI
JOSEPHS 2-1 19'
24' 3-1 WEIBEL
Ultimo aggiornamento: 18.01.2020 18:28
Sierre
LNB
1 - 0
pausa
1-0
Turgovia
1-0
1-0 GUEBEY
6'
 
 
6' 1-0 GUEBEY
Ultimo aggiornamento: 18.01.2020 18:28
NY Islanders
NHL
0 - 0
19:00
WAS Capitals
Ultimo aggiornamento: 18.01.2020 18:28
HCLugano.com
ULTIME NOTIZIE Sport
SWISS LEAGUE
7 min
Beffa Rockets, Lions avanti all'overtime
Di scena alla Cornèr Arena, i ticinesi si sono fatti sorprendere 3-4 dagli zurighesi
SUPER LEAGUE
1 ora
Voltafaccia Junior: non vuol più stare a Lugano
L'attaccante brasiliano ha chiesto di poter lasciare velocemente il club bianconero
SERIE A
1 ora
Lazio inarrestabile, Sampdoria travolta
Undicesima vittoria consecutiva per i biancocelesti, che nel primo anticipo del 20esimo turno hanno cancellato 5-1 i blucerchiati
SUPER LEAGUE
2 ore
Successo in amichevole per il Lugano
I bianconeri hanno superato 1-0 il Kriens nell'ultima fatica prima del nuovo inizio di campionato, previsto il 26 gennaio a San Gallo
SCI ALPINO
3 ore
Vincono Brignone e Vlhova, convince la Holdener, naufraga la Gut
Nel gigante del Sestriere vittoria ex aequo di italiana e slovacca, prime per 0”01 su Mikaela Shiffrin. Quarto posto per Wendy, solo 23esima Lara
SCI ALPINO
4 ore
Feuz ancora padrone a Wengen
Nuova magnifica gara del bernese che, precedendo Paris e Dressen, ha centrato la terza vittoria in carriera sul Lauberhorn
SCI ALPINO
6 ore
Involuzione Gut: le migliori sono lontanissime
Nuova giornata da dimenticare per la ticinese, che nella prima manche del gigante del Sestriere ha rimediato un distacco di 2”25 dalla Brignone
MOTOMONDIALE
7 ore
Rossi, arriva un'altra "spinta"
La Yamaha inserirà nella moto dell'italiano e di Viñales un nuovo dispositivo utile in partenza
TENNIS
10 ore
«Mi sembra evidente che Novak e Rafa vinceranno più Slam di me»
Roger Federer a due giorni dal via degli Australian Open: «I successi arrivati dopo l’infortunio al ginocchio dnel 2016 sono stati speciali»
NATIONAL LEAGUE
20 ore
Batoste per Friborgo e Ginevra, due punti per il Berna
I burgundi, sconfitti 7-2 a Davos, hanno portato a termine un primo tempo da incubo (5-0). Vittorie per Bienne (7-3 sulle Aquile), Orsi (4-3 all'overtime sul Losanna) e Rappi (3-0 sullo Zurigo)
HCL
11.12.2019 - 12:210

Molina, Côté e Rogger varcano la porta della Hall of Fame

I tre campionissimi saranno ufficialmente celebrati come leggende del Lugano

LUGANO - Il Lugano ha aperto le porte della sua Hall of Fame, nella quale, prime tra tutti, entreranno delle leggende. In occasione della sfida al Bienne del 20 dicembre (Cornèr Arena, ore 19.45) il club bianconero celebrerà infatti tre giocatori storici.

Come nella migliore tradizione dell’hockey su ghiaccio, la Hall of Fame è destinata ad accogliere nel tempo giocatori, allenatori, dirigenti e persone che hanno lasciato un segno indelebile nella storia dell’HCL.

Le prime tre leggende che l’HCL ha deciso di onorare con questo prestigioso riconoscimento sono tre giocatori che nel corso degli Anni Sessanta, Settanta e Ottanta hanno contribuito a scrivere pagine memorabili, hanno regalato emozioni straordinarie e sono stati tra gli artefici di promozioni e titoli nazionali che hanno entusiasmato i tifosi.

Oltre a numeri strabilianti per numero di presenze, allori conquistati e prestazioni sul ghiaccio, Alfio Molina, Bernard Côté e Bruno Rogger hanno un altro denominatore comune. Quello di essere restati per sempre fedeli alla famiglia bianconera, tanto che, ancora oggi e ad ogni partita li si possono incontrare nei corridoi della pista.

I dati più significativi di “Alfio”, “Bernie” e “Bruno”:

Alfio Molina (portiere, nato il 20.04.1948, maglia n°1)
Ragazzino, a 16 anni è tra gli artefici della promozione in serie B. Devia e agguanta dischi come un funambolo al circo. La sua spaccata è un’icona e incanta il pubblico e gli avversari. Baluardo bianconero per 24 campionati consecutivi, trascina il Lugano in serie A nel 1971 e nel 1982 ed è ancora sul ghiaccio per il primo titolo svizzero nel 1986.
24 stagioni nell’HCL (record assoluto)
3 promozioni (1964 LNB, 1971 LNA, 1982 LNA)
2 titoli svizzeri (1986, 1987)
514 partite di campionato (media 3,62 reti subìte a partita)
9° giocatore con il maggior numero di presenze, 1° portiere
2 Olimpiadi (1972, 1976), 1 Mondiale gruppo A (1972)

Bernard Côté (attaccante, nato il 05.08.1946, maglia N°16)
Juniores dei Montreal Canadiens, approda a Lugano dal Sudafrica dove giocava negli Swiss Bears. All’esordio è il mattatore della prima vittoriosa scalata alla serie A nel campionato 1970/71. Le discese a rete sono state il suo marchio di fabbrica per dieci anni. Preziosissimo allenatore della prima squadra e del settore giovanile.
10 stagioni nell’HCL
1 promozione (1971 LNA, 21 partite, 39 punti)
262 partite di campionato (231 reti, 116 assist)
2° straniero con il maggior numero di presenze
4 stagioni head coach della prima squadra

Bruno Rogger (difensore/attaccante, nato il 19.01.1959, maglia n°20)
Il primo svizzero-canadese approdato a Lugano, città che elegge suo domicilio per un’intera vita. Nato attaccante con il fiuto del gol, si trasforma in un difensore di gran classe, solido e prolifico. Con la maglia numero 20 vince quattro titoli con il Grande Lugano degli Anni Ottanta, pilastro alla corte di Slettvoll e punto di riferimento per più di una generazione di giocatori bianconeri.
11 stagioni nell’HCL
1 promozione (1982 LNA)
4 titoli svizzeri (1986, 1987, 1988, 1990)
420 partite di campionato con l’HCL (116 reti, 137 assist)
1 Olimpiade (1988), 1 Mondiali gruppo A (1987)

Commenti
 
GI 1 mese fa su tio
Chissà se un giorno torneranno quei bei tempi ??
sergejville 1 mese fa su tio
Semplicemente, MOSTRI bianconeri! Grazie di cuore, per sempre.
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-01-18 18:31:09 | 91.208.130.86