CHI Blackhawks
2
COB Jackets
5
fine
(1-3 : 1-0 : 0-2)
VEGAS Knights
2
NAS Predators
0
2. tempo
(1-0 : 1-0)
SJ Sharks
2
VAN Canucks
1
2. tempo
(1-1 : 1-0)
LA Kings
0
BOS Bruins
1
2. tempo
(0-1 : 0-0)
CHI Blackhawks
NHL
2 - 5
fine
1-3
1-0
0-2
COB Jackets
1-3
1-0
0-2
 
 
13'
0-1 DUBOIS
1-1 KANE
16'
 
 
 
 
17'
1-2 PANARIN
 
 
20'
1-3 ATKINSON
2-3 TOEWS
40'
 
 
 
 
41'
2-4 PANARIN
 
 
56'
2-5 ANDERSON
DUBOIS 0-1 13'
16' 1-1 KANE
PANARIN 1-2 17'
ATKINSON 1-3 20'
40' 2-3 TOEWS
PANARIN 2-4 41'
ANDERSON 2-5 56'
Start delayed.
Ultimo aggiornamento: 17.02.2019 05:32
VEGAS Knights
NHL
2 - 0
2. tempo
1-0
1-0
NAS Predators
1-0
1-0
1-0 PACIORETTY
18'
 
 
2-0 PIRRI
31'
 
 
18' 1-0 PACIORETTY
31' 2-0 PIRRI
Start delayed.
Ultimo aggiornamento: 17.02.2019 05:32
SJ Sharks
NHL
2 - 1
2. tempo
1-1
1-0
VAN Canucks
1-1
1-0
1-0 MEIER
4'
 
 
 
 
5'
1-1 ROUSSEL
2-1 COUTURE
32'
 
 
4' 1-0 MEIER
ROUSSEL 1-1 5'
32' 2-1 COUTURE
Start delayed.
Ultimo aggiornamento: 17.02.2019 05:32
LA Kings
NHL
0 - 1
2. tempo
0-1
0-0
BOS Bruins
0-1
0-0
 
 
6'
0-1 DEBRUSK
DEBRUSK 0-1 6'
Start delayed.
Ultimo aggiornamento: 17.02.2019 05:32
Facebook/Guido Huwiler
GIOCHI 2018
14.02.2018 - 12:390
Aggiornamento 16:12

Dalla Svizzera a PyeongChang: 17'000 Km in bici per vedere le gare del figlio

Il padre del freestyler Mischa Gasser, insieme alla sua compagna, ha compiuto un’impresa pazzesca per giungere fino in Corea del Sud: «Ce l'abbiamo fatta!»

PYEONGCHANG (Corea del Sud) - Chi tifa, chi freme, chi si commuove: i genitori degli atleti, alle Olimpiadi, assistono tra mille emozioni alle gare dei figli. Per farlo il padre di Mischa Gasser, atleta del freestyle impegnato a PyeongChang, ha scelto una via decisamente originale, decidendo di affrontare - insieme alla sua compagna - un’impresa pazzesca. Partiti quasi un anno fa da Olten, Guido Huwier e Rita Ruttimann hanno infatti percorso 17.000 km in bicicletta per giungere fino al Phoenix Snow Park - sede degli eventi di freestyle - e assistere alle prove del figlio.

«Sono felice di aver visto mio figlio, ce l'abbiamo fatta! - ha commentato Guido - È stato fantastico».

Guido e Rita, partiti il 17 marzo 2017, hanno attraversato complessivamente 20 paesi in bici, dormendo in hotel o in tenda lungo la strada. Nella loro avventura anche un intoppo, uno “strappo alla regola” a causa di problemi alla frontiera. «Dal Kazakistan non siamo riusciti ad entrare in Cina, quindi abbiamo preso un aereo per andare nel sud-est asiatico», ha precisato il padre. «Dopodiché abbiamo preso un altro aereo verso Seul». E da Seul tutti nuovamente in sella verso PyeongChang.

Dopo aver visto le performance aeree di Mischa la coppia ha già spiegato che continuerà il viaggio: prossima tappa Giappone.

Commenti
 
Evry 1 anno fa su tio
Dovrebbero prendere l'esempio i Gut, almeno dimostrerebbero qualcosa di concreto...
gabola 1 anno fa su tio
Sperem al sbogia mia,se no quand al riva ié gia finit
Ben8 1 anno fa su tio
Medaglia d’oro
elvicity 1 anno fa su tio
Wow... questa si che è una fantastica idea.. :-)
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-02-17 05:38:04 | 91.208.130.85