Keystone/archivio
SERIE A
06.07.2020 - 23:120
Aggiornamento : 07.07.2020 - 11:54

Milan, nuova svolta: Rangnick sarà allenatore e direttore tecnico

Manca l'ufficialità, ma pare tutto fatto in casa Milan. Proposto un nuovo ruolo a Maldini, che probabilmente rifiuterà

La società rossonera, stupita dal contenuto e dalle tempistiche dei rumors, ha preso posizione: «Nessuna decisione tecnica è stata presa né verrà presa prima della fine della stagione»

MILANO - Il nuovo Milan - o meglio l'ennesimo nuovo Milan... - prende forma. Manca ancora l'ufficialità, ma ormai - stando ai media italiani - non ci sono più dubbi ed è tutto deciso: il Diavolo riparte nel segno di Ralf Rangnick, manager tedesco a lungo inseguito e corteggiato da Gazidis, nonostante le smentite di rito.

Il 62enne, ex Lipsia, sarà allenatore, direttore tecnico e pure supervisore dell'area medica dei rossoneri, ricoprendo un ruolo inedito per il calcio italiano. Destinato dunque all'addio Stefano Pioli, nonostante i buoni risultati ottenuti di recente. Secondo quanto anticipato da "Sky" è in forte dubbio anche la permanenza al Milan di Paolo Maldini, al quale è stato proposto un ruolo da ambasciatore che però ben difficilmente accetterà.

Aggiornamento: La notizia - una vera bomba per l'ambiente Milan considerando anche l'imminente impegno di San Siro contro la Juve - ha provocato la reazione del club rossonero: «Nessuna decisione tecnica è stata presa né verrà presa dal Milan prima della fine della stagione, e si conferma una volta di più massimo supporto e fiducia della dirigenza a Pioli e alla squadra», ha precisato il club. «Le stesse fonti sottolineano che all'interno della società ha provocato stupore non solo il contenuto dei rumor, ma anche la tempistica, alla vigilia di una partita delicata come quella contro la Juventus. Inoltre qualunque conversazione l'ad possa aver avuto con i dirigenti in questi giorni, è stata sempre orientata a rafforzare la struttura del club e il proprio futuro».

CALCIO: Risultati e classifiche

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-08 19:39:06 | 91.208.130.85