Keystone (foto d'archivio)
+ 1
ULTIME NOTIZIE Sport
EUROPA LEAGUE
49 min
S'accende l'Europa, si spegne la crisi? «Coppa? A Lugano dovrebbero essere vaccinati»
FORMULA 1
8 ore
Leclerc e quel paragone da brividi
SERIE A
8 ore
Il Torino cade contro il Lecce: l'Inter resta da sola in vetta
NHL
9 ore
NHL, nel 2020 non ci sarà lockout
LIGA
10 ore
«Esagerato, non è normale: adesso però dobbiamo proteggerlo»
SUPER LEAGUE
13 ore
«Celestini sarà sull'aereo per Copenaghen»
NATIONAL LEAGUE
13 ore
Ginevra: Rod e Douay, niente Zurigo
BASILEA
16 ore
Federer stacca l'assegno: dona 50'000'000 di dollari
NATIONAL LEAGUE
17 ore
Tanner Richard fuori a tempo... determinato
NATIONAL LEAGUE
18 ore
Patrik Laine a Berna
LONDRA
19 ore
«Mio padre era sempre ubriaco, non l'ho mai davvero conosciuto», e Ronaldo pianse
TENNIS
20 ore
«Devo prendermi cura del mio corpo»
TENNIS
20 ore
Golubic avanti senza stress
TENNIS
21 ore
Naufragio Bacsinszky: 0-6, 0-6 a Seul
HCL - L'ANALISI
21 ore
Lugano in costruzione: servirà tempo
CHALLENGE LEAGUE
10.09.2019 - 16:300
Aggiornamento : 22:11

«Non ho scelto Chiasso perché non c'era qualcosa di meglio»

Philippe Senderos ha motivato la sua sorprendente firma con il club momò: «Trattativa veloce, convinto dal progetto»

CHIASSO – Un giocatore dal passato gigantesco e dal presente un po' così, impolverato diciamo. Questo è Philippe Senderos, ex campione una volta conteso dalle big d'Europa e ora... di casa a Chiasso.
La scelta del 34enne di vestirsi di rossoblù ha sorpreso molti. Tutti quelli che pensavano potesse avere un futuro ricco e comodo dove magari il pallone non è di primissimo livello. In Medio Oriente per esempio, dove svernano tante ex glorie.

«Ho avuto molte proposte – ha raccontato a Le Matin il difensore ginevrino – anche dal Medio Oriente, è vero. Se ho scelto Chiasso non è stato perché non c'era di qualcosa di meglio. Lo stipendio che avrei potuto ottenere non ha nulla a che fare con quello che riceverò, ma non ho guardato ai soldi. Posso permettermi il lusso di scegliere pensando ad altro. La trattativa con il Chiasso è stata molto veloce, lo scorso fine settimana: i dirigenti e lo staff del club si sono mostrati interessati e disponibili a incontrarmi. Sono andato in Ticino domenica e abbiamo discusso. E il progetto che mi è stato presentato mi ha convinto. Stiamo parlando di una squadra giovane che cercava un elemento di esperienza. Sono stato convinto anche dallo stile di gioco. OK, mi sorprende vedermi in Challenge League, ma quella di Chiasso è una sfida che voglio vincere».

Il 34enne ha poi zittito anche l'ultima voce, quella che dice che i rossoblù fossero l'unica squadra in Svizzera disposta a concedergli spazio.

«Sì, mi avvicino alla mia famiglia ma, ancora una volta, giocherò a Chiasso per scelta, perché convinto dal progetto che mi hanno presentato. Questa è l'unica ragione».

Keystone (foto d'archivio)
Guarda tutte le 5 immagini
Commenti
 
Indira69 5 gior fa su tio
Un giocatore d'esperienza come Senderos,anche se sul viale del tramonto,nel Chiasso dei ragazzini,farà comodo dentro e fuori dal campo.
Kevin Marchese 5 gior fa su fb
Christian Obetti Francesco Isolato Gino Gumierato Mattia Mazzarolo Giacomo Rampin una Chiasso illuminata
Luigi Gitto 6 gior fa su fb
Scusate, ma chi è costui???
Ato Pat 6 gior fa su fb
Per questo Chiasso, fine e mai
Meck1970 6 gior fa su tio
Complimenti al Chiasso .... e a Senderos. Sicuramente un difensore con molta esperienza
Damiano Roci Rossiello 6 gior fa su fb
Mai stato un gran giocatore buon fisico per il suo ruolo ma troppo lento e macchinoso e tecnicamente scarso Ma forse in Challenge con l'esperienza che ha può fare bene Vedremo
Alessio Nesurini 6 gior fa su fb
Ahahahah A Londra sembrava una super promessa, ma...
Lino Didi Dinardo 6 gior fa su fb
Alessio Nesurini per essere un difensore centrale ha fatto abbastanza bene . Mai espulso è solamente una volta procuro un rigore! In nazionale 58 presenze!! Penso che basta
Alessio Nesurini 6 gior fa su fb
Lino Didi Dinardo non lo nego, ma già all’Arsenal era in calando, al Milan ha fatto un po’ desiderare e poi il livello è andato scemando... infatti adesso è a Chiasso
Giancarlo Baffa 6 gior fa su fb
Lino Didi Dinardo beh cosa c'entra che non é mai stato espulso, se lo dribblavano tutti e andavano a segnare 😅
Lino Didi Dinardo 6 gior fa su fb
Dovrai far crescere con la tua esperienza tutti i giovani !! In bocca al lupo
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-17 07:49:30 | 91.208.130.85