keystone-sda.ch/ (PABLO GIANINAZZI)
+ 2
ULTIME NOTIZIE Sport
HCAP
1 ora
Guai a fidarsi dell'Orso ferito
Il Berna sta vivendo una stagione complicata. Rimane però pericolosissimo. L'Ambrì deve prestare attenzione
SERIE A
9 ore
Brescia e Fiorentina non si fanno male
Si è chiuso senza reti il posticipo dell'ottava giornata di campionato
NATIONAL LEAGUE
10 ore
Tanto tuonò che piovve: squalifica per Künzle
Reo di aver colpito e affondato Sabolic, il 25enne attaccante del Bienne è stato "richiamato" dalla Commissione disciplinare: aperta una procedura a suo carico
MOTOGP/FORMULA1
10 ore
Rossi-Hamilton, scambio di bolidi? «Ci stiamo lavorando»
Il Dottore sulla Mercedes AMG F1 e Lewis in sella alla Yamaha M1: in dicembre "l'incrocio" dovrebbe concretizzarsi
TENNIS
12 ore
Disintegrato Gojowczyk, Federer in scioltezza a Basilea
Il renano ha impiegato 54' per superare 6-2, 6-1 il tedesco e qualificarsi al secondo turno. Qualificazione pure per Laaksonen
HCAP
13 ore
L'Ambrì perde Sabolic per 6-8 settimane
L'attaccante sloveno, toccato duro da Mike Künzle nel match di Coppa giocato a Bienne, ha subito un infortunio ai legamenti del ginocchio destro
NATIONAL LEAGUE
14 ore
Colpo Berna, il quinto straniero è MacDonald
Gli Orsi hanno ingaggiato il 33enne difensore canadese, uomo da 609 partite in NHL
HCL - L'ANALISI
15 ore
Lugano: Coppa amara, ma...
Ancora una volta gli ottavi di finale di Coppa rappresentano il capolinea per il Lugano. Ma in campionato...
SUPER LEAGUE
18 ore
Un pareggio senza infamia e senza lode
Per capire se la vittoria di Sion, ottenuta prima della pausa, ha rilanciato i bianconeri bisognerà attendere i prossimi impegni. Ieri il pesante campo di Cornaredo ha condizionato la partita
COPPA SVIZZERA
19 ore
L'Ajoie cercherà l'impresa contro i Lions
Si è svolto il sorteggio dei 1/4 di finale di Coppa Svizzera. L'urna ha riservato anche le sfide Davos-Berna, Bienne-Langnau e Rapperswil-Zugo
NATIONAL LEAGUE
20 ore
Berna, Jalonen rinnova fino al 2021
L'head coach finlandese, capace di conquistare due titoli negli ultimi tre anni, ha esteso il suo accordo con gli Orsi
HCL
21 ore
Lugano, via Spooner: «Equilibrio soddisfacente senza di lui»
Hnat Domenichelli, GM bianconero: «Ryan si è sempre comportato in modo serio e professionale. Non ci sembrava giusto bloccare la sua carriera, gli auguriamo buona fortuna»
SWISS LEAGUE
22 ore
Portmann salta anche la prossima sfida
L'attaccante dei Rockets ha rimediato due giornate di squalifica (una già scontata) e una multa di 850 franchi
HCL
22 ore
Spooner-Lugano: è finita
L'attaccante canadese lascia i bianconeri: continuerà la stagione in KHL
HCAP - L'ANALISI
1 gior
Un blackout che macchia la settimana dell'Ambrì
Due vittorie e una sconfitta all'ultimo respiro: in casa leventinese, malgrado la beffa di Bienne, segnali di miglioramento. Manzato in forma smagliante
SUPER LEAGUE
29.07.2019 - 07:010
Aggiornamento : 21:02

Lugano impreciso, ma la prestazione è stata positiva

Bianconeri poco concreti sotto porta, ma impenetrabili in difesa: nessuno gol subito in 180' di gioco

LUGANO - L'esordio casalingo del Lugano ha partorito un pareggio con il Thun. Nonostante la buona prova – a sette giorni di distanza dalla grande vittoria di Zurigo (0-4) – i bianconeri hanno perso l'occasione di issarsi al comando in solitaria della classifica. Problemi grassi, per carità, siamo soltanto alla seconda giornata e i motivi per cui rimanere positivi ci sono tutti.

Contro i bernesi – bestia nera dei ticinesi dello scorso anno – gli uomini di Fabio Celestini hanno infatti offerto una prestazione incoraggiante. Dopo un inizio di gara di marca ospite, sono stati proprio Sabbatini e compagni a crearsi le migliori occasioni. Al 19' il Lugano avrebbe trovato l'1-0 con Aratore – dopo un ottimo traversone di Rodriguez –, ma l'arbitro si è visto costretto ad annullare la rete dopo esame VAR per un precedente fuorigioco proprio di Rodriguez. I bianconeri hanno spesso graffiato in zona offensiva, peccando però di lucidità e di precisione davanti alla porta difesa da Faivre. Ciò che deve far felice Fabio Celestini è la tenuta difensiva della squadra: in 180' di gioco il Lugano non ha incassato il benché minimo gol. Un dato di cui andare fieri, beneaugurante in vista dei futuri impegni.

In campo con lo stesso 11 messo in campo la settimana prima al Letzigrund, nella ripresa Fabio Celestini ha poi schierato per la prima volta il promettente calciatore austriaco Sandi Lovric (entrato al 63' al posto di Custodio). Per potersi esprimersi sul suo conto serviranno però ulteriori test.

Il prossimo impegno per il Lugano è in agenda domenica allo Stade de Suisse contro i campioni svizzeri dello Young Boys. 

keystone-sda.ch/ (PABLO GIANINAZZI)
Guarda tutte le 6 immagini
Commenti
 
GI 2 mesi fa su tio
peccato....ora bisogna andare convinti a Berna e portare a casa almeno un punto.....meglio se tre !!! Dai Lugano !!
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-22 08:40:52 | 91.208.130.87