Risultati
22.04.2018
Super League
Lucerna
 2 - 1 
fine
1-1
Zurigo
Sion
 2 - 2 
fine
1-1
Basilea
Young Boys
 4 - 1 
fine
3-0
Losanna
Challenge League
Chiasso
 0 - 2 
fine
0-0
Aarau
Sciaffusa
 2 - 4 
fine
1-0
Rapperswil
Winterthur
 0 - 3 
fine
0-0
Wil
Wohlen
 2 - 2 
fine
1-0
Vaduz
Serie A
Cagliari
 0 - 0 
fine
0-0
Bologna
Udinese
 1 - 2 
fine
1-1
Crotone
Chievo
 1 - 2 
fine
0-0
Inter
Lazio
 4 - 0 
fine
2-0
Sampdoria
Atalanta
 2 - 1 
fine
0-0
Torino
Juventus
 0 - 1 
fine
0-0
Napoli
 
23.04.2018
Challenge League
Servette
  
20:00
Xamax
Serie A
Genoa
  
20:45
Verona
 
28.04.2018
Super League
Losanna
  
19:00
Grasshopper
Young Boys
  
19:00
Lucerna
 
Classifiche
Super League
1
Young Boys
31
72
2
Basilea
31
59
3
Lucerna
31
46
4
S.Gallo
31
45
5
Zurigo
31
40
6
Thun
31
36
7
Grasshopper
31
35
8
Lugano
31
35
9
Sion
31
32
10
Losanna
31
31
Ultimo aggiornamento:23.04.2018 14:21
Challenge League
1
Xamax
29
71
2
Sciaffusa
30
51
3
Vaduz
30
50
4
Servette
29
49
5
Rapperswil
30
49
6
Wil
30
34
7
Aarau
30
34
8
Chiasso
30
30
9
Winterthur
30
24
10
Wohlen
30
17
Ultimo aggiornamento:23.04.2018 14:21
Serie A
1
Juventus
34
85
2
Napoli
34
84
3
Roma
34
67
4
Lazio
34
67
5
Inter
34
66
6
Atalanta
34
55
7
Milan
34
54
8
Sampdoria
34
51
9
Fiorentina
34
51
10
Torino
34
47
11
Bologna
34
39
12
Genoa
33
38
13
Sassuolo
34
37
14
Cagliari
34
33
15
Udinese
34
33
16
Chievo
34
31
17
Crotone
34
31
18
SPAL
34
29
19
Verona
33
25
20
Benevento
34
17
Ultimo aggiornamento:23.04.2018 14:21
ULTIME NOTIZIE Sport
SERIE A
13.04.2017 - 18:460

«Lascio con dolore e commozione, non dimenticherò mai»

Con una lunga lettera Silvio Berlusconi, ormai ex patron, ha salutato il Milan, quel mondo che è stato suo per 31 anni

MILANO (Italia) – Una lunga lettera, carica di emozioni e ricordi: questo è stato il modo scelto da Silvio Berlusconi per salutare definitivamente il suo Milan. L'ex numero uno rossonero ha voluto ringraziare i compagni di un'avventura irripetibile e tutti quei tifosi che hanno sostenuto il club negli ultimi 31 anni. Costretto a farsi da parte per consentire alla società di tornare in alto, l'80enne dirigente ha sottolineato di non poter, con la sua famiglia, garantire competitività al Milan. Ha poi voluto augurare il massimo, il meglio, a quelli che continueranno a rappresentare il Diavolo.

Ecco la lettera resa pubblica da Berlusconi:

"Lascio oggi, dopo più di trent'anni. Lo faccio con dolore e commozione, ma con la consapevolezza che il calcio moderno, per competere ai massimi livelli europei e mondiali, necessita di investimenti e risorse che una singola famiglia non è più in grado di sostenere. Non potrò mai dimenticare le emozioni che il Milan ha saputo regalarmi e regalare a tutti noi. Non dimenticherò mai tutte le persone grazie alle quali ho avuto il privilegio di presiedere il Club che ha vinto così tanto. Prima di tutto, naturalmente, i grandi tecnici e i grandi campioni che hanno reso possibile queste imprese che rimarranno per sempre nella storia del calcio. Nominarli uno ad uno sarebbe impossibile: a tutti loro un grande abbraccio collettivo.

Lo stesso abbraccio che rivolgo a tutti coloro che, con ruoli dirigenziali, tecnici, amministrativi e sanitari hanno fatto del Milan non solo una squadra, ma una società modello nel mondo del calcio. Fra queste persone, il primo da citare è Adriano Galliani, che del nostro Milan è stato l'infaticabile costruttore e motore.

Ma soprattutto il mio grazie dal più profondo del cuore va ai nostri tifosi. Ai milioni di appassionati che hanno riempito gli stadi di tutto il mondo per gridare Forza Milan, ai tanti altri, molti di più ancora, che essendo lontani fisicamente, ci sono stati vicini con simpatia ed entusiasmo. Senza di loro, il nostro Milan vincente non sarebbe esistito e non esisterebbe. Con loro abbiamo vinto tutto quello che si poteva vincere. Ho negli occhi e nel cuore mille momenti nei quali le testimonianze di affetto dei nostri sostenitori sono state straordinarie e commoventi.

A coloro che restano ai giocatori, all'allenatore, ai collaboratori della società, a tutti i nostri tifosi rivolgo l'augurio più affettuoso di grandi successi, e a ciascuno di loro l'augurio di realizzare nello sport e nella vita tutti i progetti e i sogni che portano nella mente e nel cuore per sé e per le persone che amano.”

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Tags
milan
berlusconi
lettera
stato
commozione
calcio
silvio
cuore
dolore
dimenticherò mai
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-04-23 15:27:03 | 91.208.130.87