Immobili
Veicoli
Nole positivo al test, tutta colpa dell'Adria Tour

TENNISNole positivo al test, tutta colpa dell'Adria Tour

23.06.20 - 14:11
Pure Dimitrov, Coric, Troicki e Groh (e quanti altri?) contagiati dopo aver partecipato al torneo di Novak.
keystone-sda.ch / STF (Darko Vojinovic)
Nole positivo al test, tutta colpa dell'Adria Tour
Pure Dimitrov, Coric, Troicki e Groh (e quanti altri?) contagiati dopo aver partecipato al torneo di Novak.
Il numero uno al mondo ha fatto il pieno di critiche.
SPORT: Risultati e classifiche

BELGRADO - Il tempo dei complimenti è passato e forse tornerà in futuro. Per il momento Nole Djokovic sta facendo - comprensibilmente - solo il pieno di critiche. E questo ancor di più dopo essere risultato positivo (come la moglie Jelena) al test per il coronavirus. 

Il serbo era finito nell’occhio del ciclone per l’improvvida idea di far disputare il suo Adria Tour nonostante la delicatissima situazione sanitaria mondiale. Quando poi le preoccupazioni della vigilia si sono trasformate in scomodissima realtà, ecco che i detrattori di Nole hanno alzato la voce.

Non poteva d’altronde essere così tenuto conto che, oltre appunto al numero uno al mondo, dopo la tappa di Belgrado della kermesse ben tre giocatori (Grigor Dimitrov, Borna Coric e Viktor Troicki) e un allenatore  (Chris Groh) sono risultati positivi al Covid-19.

Il serbo ha sottolineato di aver rispettato, con l’organizzazione, le misure sanitarie previste nei paesi visitati. Le immagini di feste in discoteca, contorno alla manifestazione, hanno però innervosito anche quelli che per Djokovic nutrono una vera e propria ammirazione. Come Riccardo Piatti, che ha inchiodato il campione serbo con un eloquente: «Novak è il numero 1 del mondo e deve dare l’esempio, mi dispiace ma così non va bene». E mentre i “negativi” Cilic e Rublev si sono messi in autoisolamento, altri non hanno evitato di mostrarsi contrariati. Come Andy Roddick, che ha postato il sibillino «A quanto pare c’è una pandemia», o il mai banale Nick Kyrgios: «L’esibizione è stata un’idea da stupidi - ha attaccato l’australiano - Auguro a tutti una pronta guarigione ma questo è quel che accade quando non si rispettano i protocolli».

COMMENTI
 
Dioneus 2 anni fa su tio
Non si augura mai il male,ma spero che dopo questa esperienza inizi a ragionare
ofiuco 2 anni fa su tio
Il suo paparino tace stavolta?
Hardy 2 anni fa su tio
Non è stato questo gran genio...
Mah916 2 anni fa su tio
Beh c'e' un importante aspetto positivo... e' l'ennesima dimostrazione che per persone prive di patologie ed in eta' non avanzata e' meno grave di un'influenza!
seo56 2 anni fa su tio
Ahahah... sarà colpa di Federer??!!!
pardo54 2 anni fa su tio
E il paparino non dice nulla?
Ctg 2 anni fa su tio
E poi pretende di essere amato da tutti come lo é il nostro Roger
saetta 2 anni fa su tio
Eh ma davvero :-((
NOTIZIE PIÙ LETTE