Fiorentina
3
Napoli
4
fine
(1-2)
Fiorentina
SERIE A
3 - 4
fine
1-2
Napoli
1-2
1-0 PULGAR ERICK
9'
 
 
 
 
19'
ALLAN MARQUES
 
 
19'
CALLEJON JOSE
 
 
24'
RUI MARIO
 
 
38'
1-1 MERTENS DRIES
 
 
42'
1-2 INSIGNE LORENZO
2-2 MILENKOVIC NIKOLA
52'
 
 
 
 
56'
2-3 CALLEJON JOSE
3-3 BOATENG KEVIN-PRINCE
65'
 
 
 
 
67'
3-4 INSIGNE LORENZO
BOATENG KEVIN-PRINCE
90'
 
 
PEZZELLA GERMAN
90'
 
 
 
 
90'
ZIELINSKI PIOTR
9' 1-0 PULGAR ERICK
ALLAN MARQUES 19'
CALLEJON JOSE 19'
RUI MARIO 24'
MERTENS DRIES 1-1 38'
INSIGNE LORENZO 1-2 42'
52' 2-2 MILENKOVIC NIKOLA
CALLEJON JOSE 2-3 56'
65' 3-3 BOATENG KEVIN-PRINCE
INSIGNE LORENZO 3-4 67'
90' BOATENG KEVIN-PRINCE
90' PEZZELLA GERMAN
ZIELINSKI PIOTR 90'
Venue: Stadio Artemio Franchi.
Turf: Natural.
Capacity: 43,147.
History: 52W-39D-47W.
Goals: 172-145.
Age: 25,1-26,8.
VAR Video Referee.
Ultimo aggiornamento: 24.08.2019 22:41
Keystone
CICLISMO
03.07.2016 - 17:460

Tour de France, tappa e maglia per Sagan

Il ciclista slovacco ha vinto in volata davanti ad Alaphilippe e Valverde

CHERBOURG EN COTENTIN (Francia) - La zampata del campione. Peter Sagan fa sua la seconda tappa del Tour de France, una frazione di 183 km da Saint Lo a Cherbourg en Cotentin, e diventa la nuova maglia gialla della Grande Boucle.

Finale entusiasmante, con Stuyven - in fuga - raggiunto a poche centinaia di metri dall'arrivo. Anche in questa seconda tappa, però, altra maxi-caduta a 122 km dal traguardo. Tra i coinvolti, manco a dirlo, Contador, già protagonista di un pesante ruzzolone nella frazione inaugurale.

Subito dopo la partenza scattano in quattro: Voss e Benedetti (Bora-Argon 18), Breen (Fortuneo-Vital Concept) e Stuyven (Trek-Segafredo). Il vantaggio dei battistrada raggiunge i 6 minuti, resistendo bene anche alle prime difficoltà di giornata. A 25 km dall'arrivo perde terreno Benedetti, ma i tre fuggitivi superstiti resistono e arrivano ai 10 km dal traguardo, quando il percorso si fa più impegnativo, con 2'20'' sul gruppo.

Sulle prime rampe della salita finale scatta Stuyven, che lascia sul posto i due compagni di fuga. Porte, nel frattempo, fora e perde terreno, così come Cavendish, che si stacca dal gruppo ad un paio di km dall'arrivo, sul Cote de la Glacerie. Stuyven viene ripreso a 450 metri dall'arrivo, la tappa si decide in volata.

Sagan, stavolta, prende la ruota migliore e con uno scatto finale supera Alaphilippe e Valverde, prendendosi il successo e la maglia gialla. Per lo slovacco della Tinkoff è il quinto successo in carriera al Tour. Contador paga 47" di ritardo, Cavendish si sfila la maglia, Porte accusa un gap ancor più pesante. Dopo due giorni, il Tour è già entrato nel vivo.

Commenti
 
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-08-24 22:48:48 | 91.208.130.87