Michael A. Viteritti
LOCARNO
20.09.2021 - 06:300

Un ragazzo e un videogame da cui fuggire... prima che sia "game over"

Choice, il progetto del filmmaker locarnese Michael A. Viteritti. L'inizio delle riprese è previsto per ottobre

LOCARNO - Ritrovarsi intrappolati all’interno di un videogioco. E si intende in senso letterale, circondati da stringhe di codice che assumono le sembianze di pareti, strade, ostacoli. Con il tempo che scivola impietoso all’indietro e la necessità di prendere alcune decisioni vitali prima che la nefasta schermata “game over” faccia la propria comparsa. Perché quel “game” è in realtà la vostra vita.

È questa la sinossi, ridotta all'osso per evitare qualsiasi spoiler, della situazione in cui si troverà il protagonista di "Choice", il cortometraggio a cui sta lavorando il filmmaker locarnese Michael A. Viteritti. Questo giovane, un «ragazzo appassionato di videogame, si ritroverà misteriosamente incastrato in una realtà virtuale. E grazie a un mentore, che gli fornirà preziosi consigli, scoprirà che l'unico modo per poter fare ritorno alla sua vita reale sarà quello di compiere alcune scelte intenzionali e superare delle prove, per vincere la sua partita».

La trama vuole «evidenziare due aspetti distinti, ma collegati fra loro. In primo piano, l'aspetto dell'intenzione per raggiungere i propri obiettivi dovendo fare delle scelte. E legate a queste vi sono infinite possibilità di linee di vita. In secondo piano c'è poi l'intrecciarsi tra realtà virtuale e il mondo reale. Una connessione che, grazie a Internet, è sempre più reale», ci spiega l'autore. E questo è uno snodo centrale in "Choice". «Tant'è che il protagonista si ritrova improvvisamente dentro a questa realtà virtuale e una volta uscito pensa che sia stato tutto un sogno, anche se molto reale».

Le fondamenta di questo corto nascono da una passione che il filmmaker ticinese ha sin da quando era un bambino. Da giovanissimo ha realizzato di avere questo interesse nelle storie e «nei modi attraverso cui si può influenzare lo svolgimento della realtà». E attraverso il suo percorso personale - iniziato con 4 anni di studio di recitazione, poi il passaggio dietro alla fotocamera per approdare, infine, alla vera e propria scrittura di sceneggiature - ha trovato gli strumenti realizzarlo. E il progetto è a sua volta un punto di partenza. «È nato come base per un lungometraggio che ho scritto - ci spiega - e ho intenzione di produrre». Quando? «Quando il corto sarà stato ultimato e inviato ad alcuni festival».

"Choice" è un progetto al cento percento ticinese e indipendente. E il primo ciak è previsto per il mese di ottobre. Nel frattempo, Viteritti ha avviato una campagna di crowdfunding su Indiegogo per finanziare le riprese, con tanto di rendiconto delle singole voci di spesa previste. Perlomeno quelle essenziali. L'obiettivo? Arrivare a 5000 franchi.


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-26 05:34:59 | 91.208.130.89