Laurynas Platukis
CANTONE
22.06.2021 - 06:300

Un sogno musicale: dal Ticino a lezione dagli Stargate

«Credete sempre nei vostri sogni», ci dice il giovanissimo Laurynas

LUGANO - Il ragazzo ticinese Laurynas Platukis è tra i selezionati per un progetto di formazione proposto dal celebre duo di produttori Stargate.

Tor Erik Hermansen e Mikkel S. Eriksen, così i veri nomi del duo norvegese, sono conosciuti a livello internazionale: nel corso della carriera, molte delle loro hit hanno ottenuto la prima posizione nella classifica statunitense Billboard Hot 100. I due hanno collaborato con artisti del calibro di Rihanna, Beyoncé e Ne-Yo.

Laurynas è invece un ragazzo di 18 anni di origine lituana, che vive a Lugano da quando era piccolo. Il suo sogno? Diventare un produttore musicale di successo. Ora, partecipando alla LAAMP (Los Angeles Academy for Artists and Music Production), intende inseguire i suoi sogni, concretamente. 

Come ti senti, Laurynas?
«Quest'anno è stato particolare perché ho ricevuto tante opportunità e per la prima volta ho visto concretizzarsi molti miei sogni. Alla fine finisce sempre che "supero me stesso" e faccio quello che non mi sarei aspettato di fare fino a qualche settimana prima. Ma questa per me è la regola numero uno per durare nel tempo e quindi crescere sempre. Finché è così, vuol dire che quello che sto facendo, in un qualche modo, funziona».

Di che progetto si tratta? 
«Il progetto è un mix di formazione e pratica, dove fondamentalmente con altri ragazzi potrò scrivere e produrre canzoni con artisti di vario genere, ogni giorno, con il supporto di un team che include artisti internazionali, autori musicali, produttori. Inizierò da quest'autunno, per poi proseguire almeno per tutto l'anno successivo».

Andrai a Los Angeles?
«Al momento mi sto organizzando con gli Stargate per capire se sia fattibile, ma la situazione è difficile con i visti statunitensi, vista l'emergenza coronavirus. In ogni caso per i corsi c'è un'alternativa online, ma il mio piano è sicuramente andarci, prima o poi».

Conoscevi già gli Stargate?
«Sì, la prima volta che li ho sentiti fu quando avevo circa 9 anni. A quei tempi, tutte le radio suonavano praticamente "What's My Name?", "S&M", "Only Girl" di Rihanna, tutte canzoni scritte e prodotte da loro. Me ne sono innamorato. Con il tempo che passava, sentivo sempre più canzoni e hit mondiali a "loro marchio" - ho sempre adorato il loro sound, la loro anima che veniva messa nella canzoni. È stata un'ispirazione per me».

Cosa vuoi dire ai tanti ragazzi ticinesi con dei sogni come il tuo?
«Vedo molti ragazzi che ci credono seriamente, molti producono, altri cantano, certi scrivono. Il consiglio principale è quello di non smettere mai di crederci, e soprattutto di ambire ad un potenziale da raggiungere. Il successo degli artisti, poi, inizia da un team vincente, a volte ti basta una sola persona. Nel mio caso, la mia fortuna è stata trovare le persone giuste, al momento giusto, per ciò che erano le mie necessità. Quindi l'obbiettivo principale è continuare a creare un processo di lavoro unico, e praticarlo ogni giorno. E poi, quando arrivano le opportunità, è importante saper mostrare le proprie abilità. Perché il successo, molte volte, inizia da qui».

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-16 12:12:24 | 91.208.130.86