IMAGO / Italy Photo Press
ITALIA
08.05.2021 - 08:000

Mara Venier e il dolore causato dall’Alzheimer

Nell’autobiografia la conduttrice racconta il rapporto con la madre malata

Si chiama “Buongiorno signora, come si chiama?” l’autobiografia scritta da Mara Venier: il titolo è si riferisce alla frase che la madre, malata di Alzheimer, le rivolgeva non riconoscendola più, come la presentatrice ha raccontato in un’intervista a Oggi.

“L’Alzheimer è una malattia infida che si nasconde e colpisce a tradimento - ha dichiarato la Venier -. Mi ha portato via la mia mamma, Elsa, una donna piena d’amore, energia e passione. Lei era il mio rifugio sicuro, la mano salda che trovavo sempre pronta ad aiutarmi, il sorriso che mi rassicurava nelle situazioni difficili. Nel giro di pochi anni non è stata più lei”. La conduttrice racconta che soltanto le canzoni napoletane, che lei le cantava, riuscivano a ristabilire un minimo di lucidità nella madre. Dopo la sua morte, avvenuta nel 2015, per 5 anni la Venier non è riuscita a guardare le sue foto.

“Non è un libro triste e non è solo su mia madre: per farlo ho ritrovato la me stessa bambina, i miei figli da piccoli, Elisabetta e Paolo, e le persone importanti della mia vita”. Nel libro, la Venier racconta anche quando rimase incinta a soli 17 anni. “Ho capito solo da adulta quanto deve aver sofferto - dice ancora della madre -. Quando le dissi che ero incinta abitavamo a Mestre, nelle case dei ferrovieri, e io ero lo scandalo del quartiere ma i miei genitori non me lo fecero pesare mai”.

 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-28 04:54:42 | 91.208.130.86