ITALIA
29.12.2017 - 06:000

Ornella Muti: «Non produco più vino, troppa burocrazia»

L'attrice ha raccontato di organizzare feste yoga nella sua casa di campagna

OVADA - Dopo lo sfratto dei figli a Roma, Ornella Muti vive in campagna nell'alessandrino.

Al Corriere della Sera, quando le è stato chiesto cosa fa tutto il giorno e se riceve ospiti, ha spiegato: «Vita di campagna e non è che ricevo, non lo facevo neanche a Roma, la mia vita è tutta per i miei tre figli, Naike, Carolina, Andrea, i tre nipoti, la famiglia e gli amici più cari. Io e Naike facciamo al massimo feste di yoga».

La Muti ha poi raccontato di non fare più neanche il vino. «Purtroppo no, in questo Paese tutto è troppo complicato, ti passa la voglia. Persino Borsalino, ad Alessandria, è fallita. Facevamo tre vini: un Dolcetto d'Ovada che si chiamava Due Donne Abbazia, da invecchiamento, pregiato; poi un barricato e un vino fantasia da due vitigni. Le vigne, comunque, sono ancora lì, le curiamo, non le abbandoniamo. Domani, chissà», ha detto.

Parlando dei suoi nuovi interessi, Ornella ha aggiunto: «Non mi dispiacerebbe fare giardinaggio, ma già corro dietro alla mia vita e non posso correre anche dietro al giardino. Negli ultimi due mesi ho girato 'Notti Magiche', di Paolo Virzì e, in Basilicata, 'Wine to Love' di Domenico Fortunato. Forse, da vecchia, mi dedicherò alle rose indossando un cappello di paglia a larghe tese, come un'inglese».


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-11 04:46:50 | 91.208.130.87