Bang ShowBiz
STATI UNITI
12.12.2016 - 16:450

Mariah Carey doveva chiedere il permesso per uscire

La popstar viveva praticamente da sequestrata in casa durante gli anni di matrimonio con il produttore Tommy Mottola

LOS ANGELES - Mariah Carey ha avuto paura di trascorrere tutta la vita chiusa in casa durante il suo matrimonio con Tommy Mottola.

La cantante, che è stata sposata al famoso e potente produttore dal 1993 al 1997, ha dichiarato di essere stata incoraggiata a fare album ma non ad andare in tour durante la prima parte della sua carriera, affermando che la sua relazione con Mottola le aveva fatto perdere il controllo della propria vita.

«All'epoca stavo con qualcuno che aveva molto controllo della mia vita. Era molto più grande di me e aveva un sacco di potere e non voleva che vedessi nessun altro, come se fossi sequestrata. Dico davvero... dovevo chiedere il permesso per uscire», ha rivelato la pop star.

Durante una puntata del suo show "Mariah's World" sul canale americano "E!" la Carey ha anche ammesso che pensava avrebbe trascorso il resto della sua vita chiusa in casa: «Credevo che non ne sarei mai uscita».

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-20 17:06:38 | 91.208.130.85