Keystone
STATI UNITI
06.03.2021 - 11:220

Miley Cyrus e la crisi d'identità causata da Hannah Montana

Il concetto dello show era: «Se non sei Hannah Montana, non interessi a nessuno» ha detto l'attrice

FRANKLIN - Miley Cyrus ha deciso di aprirsi riguardo alla "crisi d'identità" che ha sofferto dopo aver interpretato il ruolo di Hannah Montana nell'omonima sitcom.

Infatti, in un recente episodio del podcast "Rock This" con Allison Hagendorf, la star ha detto che lo show del canale Disney ha avuto un grande impatto sulla sua personalità.

«Ero quasi più tempo lei di quanto tempo ero me», ha raccontato Miley Cyrus, che ha in particolare criticato il concetto dello show, secondo cui bisogna essere Hannah per essere qualcuno. «Quando sei il personaggio hai tipo milioni di fan, sei una star nel mondo», mentre invece, «quando ero me stessa, quando non avevo più la parrucca, nessuno si curava di me, non ero più una star» ha proseguito la celebrità.  

La 28enne ha ammesso che ha dovuto impegnarsi per riuscire a rompere quel ciclo, quella mentalità che la metteva in crisi, aggiungendo che il suo album Bangerz è stato il suo primo vero tentativo di trovare la sua identità al di fuori del personaggio di Disney Channel.

«Davvero, Hannah Montana non era un personaggio», aveva già detto recentemente l'attrice e cantautrice alla Rivista Rolling Stone.

Miley Cyrus, lo ricordiamo, ha interpretato Hannah Montana su Disney Channel dal 2006 al 2011.

 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-04-18 11:36:49 | 91.208.130.87