Keystone
La mascotte di Hello Kitty al parco a tema di Tokyo.
GIAPPONE
16.06.2020 - 17:010

Il fondatore di Hello Kitty affida l'azienda al nipote

Il 92enne, che ha fondato la Sanrio nel 1960, lascia così le redini dell'impresa

TOKYO - L'92enne che ha fondato la Sanrio, la società creatrice di Hello Kitty, ha deciso di lasciare la guida dell'azienda dopo 60 anni passati al timone.

L'azienda viene ora affidata al nipote di Shintaro Tsuji, che andrà in pensione dal ruolo di Amministratore delegato della Sanrio il primo luglio, come ha spiegato l'azienda stessa in un comunicato pubblicato venerdì.

Tomokuni Tsuji, 31 anni, assumerà il controllo per garantire un processo decisionale efficiente, viene spiegato nella nota. Shintaro rimarrà comunque presente nella Sanrio, con il ruolo di Presidente. I fan del noto marchio si stanno già sbizzarrendo sui social, in quanto è stata notata una certa somiglianza del nuovo CEO con il personaggio della Sanrio Pompompurin, un golden retriever che indossa un berretto.

Le aziende a conduzione familiare in Giappone passano spesso le redini ai figli maggiori. Tuttavia, il figlio più grande del fondatore, Kunihiko, è morto nel 2013 per insufficienza cardiaca.

Shintaro ha fondato un negozio di souvenir nel 1960, cambiando poi il suo nome in Sanrio nel 1973. La Sanrio è stata una delle prime aziende giapponesi a vedere un potenziale nel settore delle licenze di personaggi - e Hello Kitty è di gran lunga la sua creazione più popolare.

Da quando è stata realizzata nel 1974, facendo il suo debutto su un portamonete un anno dopo, Hello Kitty è iniziata a comparire su tutto, dalle scarpe, ai tovaglioli, ai gadget, ai vestiti. 

La Sanrio, nel frattempo, è cresciuta fino a diventare un colosso del commercio al dettaglio e dell'intrattenimento, con parchi divertimento e ristoranti che sono stati realizzati in Giappone, Stati Uniti e Regno Unito.

Nonostante la popolarità di Hello Kitty, le finanze della Sanrio sono in difficoltà negli ultimi anni. Per l'anno conclusosi a marzo, gli utili netti sono scesi del 95% rispetto all'anno precedente, principalmente a causa del calo delle vendite e della chiusura dei parchi a tema.

Le vendite sono diminuite del 6,5%, e il parco a tema Sanrio Puroland di Tokyo, noto anche come Hello Kitty Land, è rimasto chiuso da febbraio a causa della pandemia di coronavirus. La riapertura del parco è prevista per il 20 luglio.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-10 02:58:24 | 91.208.130.89