Keystone
Liam Fox.
REGNO UNITO
23.01.2019 - 12:550

Fox: «Un rinvio della Brexit sarebbe peggio del "no deal"»

Così il ministro del Commercio Estero Liam Fox

LONDRA - Un eventuale rinvio della Brexit, costituirebbe al pari di una sua revoca, «un disastroso» tradimento della fiducia del popolo britannico verso la politica: lo ha detto oggi il ministro del Commercio Estero, Liam Fox, anima dei brexiteers nel governo Tory di Theresa May, liquidando questa ipotesi come «il peggior sbocco» possibile.

Una soluzione del genere, ha rincarato Fox a Bbc Radio 4, sarebbe più nefasta di un'uscita senz'accordo (no deal) dall'Ue.

Le sue parole rappresentano nell'interpretazione dei media un avvertimento rivolto in prima battuta ai colleghi ministri della fazione più moderata, capitanati da Philip Hammond e Amber Rudd, che appaiono viceversa aperti a una possibile estensione dell'articolo 50 e a uno slittamento della Brexit rispetto alla data fissata del 29 marzo.

Soprattutto se servisse a evitare la prospettiva d'un no deal che essi (al contrario di Fox e al pari delle opposizioni, Labour in testa) considerano come il vero pericolo: pronti a dimettersi abbandonando May - stando al Times - se ci si dovesse avviare davvero su quella strada.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-03 05:31:43 | 91.208.130.87