Keystone / AP
ITALIA
23.05.2018 - 19:210
Aggiornamento : 21:16

Giuseppe Conte: «Sarò l'avvocato difensore del popolo italiano»

L'esponente condiviso da M5S e Lega ha ricevuto l'incarico dal presidente Mattarella e lo ha accettato «con riserva»

ROMA - Giuseppe Conte ha ricevuto l'incarico di formare il nuovo governo dal presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella. Ha accettato «con riserva».

Il nome del professore è stato fortemente sostenuto da Movimento 5 Stelle e Lega nonostante il caso del curriculum "gonfiato" e le ultime indiscrezioni di stampa, che sostengono che non abbia pagato tasse e contravvenzioni per circa 50mila euro.

Queste le prime parole di Conte: «Se riuscirò a portare a compimento l'incarico esporrò un programma basato sulle intese» delle forze parlamentari che lo sostengono. Conte ha sottolineato come questa sia una «fase impegnativa e delicata» e si rende pienamente conto «delle sfide che ci attendono». Quindi un messaggio rivolto agli osservatori internazionali, che ribadisce la «collocazione europea e internazionale dell'Italia». In ambito europeo, infatti, il nuovo governo si muoverà su alcuni temi precisi come bilancio, diritto d'asilo e completamento dell'unione bancaria. La «direzione di marcia», ha precisato però Conte, sarà la «tutela degli interessi nazionali».

«Quello che si appresta a nascere sarà il governo del cambiamento, che rappresenta in pieno le aspettative dei cittadini» ha spiegato il professore, che ha assicurato che questo sarà un governo attento ai bisogni del popolo. «Mi accingo a difendere gli interessi di tutti gli italiani, mi propongo di essere l'avvocato difensore del popolo italiano».

Conte ha concluso dicendo che, qualora le condizioni saranno propizie, valuterà lo scioglimento della riserva nei prossimi giorni.

 


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-23 06:23:51 | 91.208.130.87