Keystone
FRANCIA
10.01.2018 - 13:300

Nuova legge migranti, Macron teme spaccature

Per evitare sorprese durante le votazioni di febbraio premier e ministro tentano di compattare la maggioranza

PARIGI - L'amministrazione di Emmanuel Macron intende "disinnescare" in partenza il rischio di una eventuale fronda in seno alla maggioranza sul delicato tema dei migranti.

In particolare, scrive oggi il quotidiano Le Monde, il premier Edouard Philippe e il ministro dell'Interno, Gérard Collomb, "moltiplicano" gli incontri con i deputati della maggioranza (La République EN Marche/MoDem) e con le associazioni di aiuto ai migranti per scongiurare eventuali spaccature in vista del nuovo (e già criticato) progetto di legge sull'asilo e l'immigrazione. Un testo che verrà presentato a febbraio in consiglio dei ministri.

Intanto, Macron è atteso nel tardo pomeriggio a Roma, in arrivo dalla Cina, per partecipare alla riunione dei 7 Paesi dell'Europa meridionale in cui verrà discussa, tra l'altro, la questione migratoria. Prevista anche una missione il 16 gennaio a Calais per affrontare il nodo della frontiera con la Gran Bretagna.

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-18 04:24:55 | 91.208.130.86