Keystone (archivio)
CINA / STATI UNITI
13.12.2019 - 17:120

L'accordo prevede una rimozione «graduale» dei dazi

La fase uno dell'accordo tra Cina e Stati Uniti ha congelato i dazi che avrebbero dovuto scattare il 15 dicembre. Trump: «Inizieremo immediatamente le trattative per la fase due»

di Redazione
ats ans

PECHINO - I dazi, nell'ambito della "fase uno" dell'accordo sul commercio tra Cina e Usa, prevede la rimozione dei dazi per «fasi graduali». Lo ha annunciato il vice ministro del Commercio cinese, Wang Shouwen.

La Cina «importerà più beni anche dagli Usa, di commodity e di prodotti competitivi in base ai suoi bisogni»: è la promessa del vice ministro del Commercio, Wang Shouwen, nella conferenza stampa sul consenso raggiunto con Washington per la cosiddetta "fase uno" dell'accordo commerciale. L'accordo, ha aggiunto Wang, è stato raggiunto sulla base «del principi di uguaglianza e di rispetto reciproco».

L'accordo è stato confermato anche dal presidente americano Donald Trump «abbiamo raggiunto un'intesa sulla fase uno dell'accordo con la Cina», che ha dato il suo via libera «a molti cambi strutturali e ad acquisti massicci di prodotti agricoli, energetici e manifatturieri». Trump sottolinea che non scatteranno i dazi che dovevano entrare in vigore il 15 dicembre. «Rimarranno come sono i dazi del 25%» aggiunge Trump.

«Inizieremo immediatamente le trattative per la fase due» dell'accordo commerciale con la Cina, «non attenderemo fino a dopo le elezioni del 2020. È un grande accordo per noi», ha twittato Trump.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-01-29 05:29:56 | 91.208.130.86