Immobili
Veicoli
Neve, gelo, inondazioni: un ciclone-bomba sulla costa orientale USA

STATI UNITINeve, gelo, inondazioni: un ciclone-bomba sulla costa orientale USA

30.01.22 - 10:38
La costa est statunitense è stata travolta da una tempesta invernale
Keystone
Neve, gelo, inondazioni: un ciclone-bomba sulla costa orientale USA
La costa est statunitense è stata travolta da una tempesta invernale
Inondazioni hanno avuto luogo nel Massachusetts, con migliaia di famiglie che sono rimaste senza corrente.

NEW YORK / BOSTON - Parte della costa orientale degli Stati Uniti è stata travolta da un improvviso ciclone di neve, vento e ghiaccio. Condizioni da record che hanno provocato il caos a livello di trasporti e persino interruzioni di corrente per migliaia di persone, con la tempesta che è stata definita una delle peggiori degli ultimi anni.

Il Servizio meteorologico nazionale (NWS) ha parlato di un ciclone-bomba, causato dal mescolamento dell'aria fredda con quella più calda proveniente dal mare.

Gli stati di New York, New Jersey, Virginia, Maryland e Delaware hanno dichiarato lo stato di emergenza. Ai residenti è stato chiesto di astenersi da viaggi non essenziali e di rimanere a casa se possibile. Nella città di Boston si stima che siano caduti 60 centimetri di neve, una cifra che eguaglia il record precedente, in altre aree sono stati raggiunti anche i 75cm. «Nessun team stradale al mondo potrebbe gestire questi volumi, e ciò significa che tutte le strade sono essenzialmente chiuse», ha spiegato il meteorologo Matthew Cappucci alla Bbc, aggiungendo che a un certo punto cadevano «8-10cm di neve all'ora». 

«Guidare? Quasi impossibile»
Il servizio meteorologico ha avvertito anche di raffiche di vento tra gli 80 e i 120 chilometri orari e ha parlato di «condizioni di viaggio quasi impossibili» nel nord-est degli Stati Uniti. Condizioni difficilissime quindi anche per gli spazzaneve, «non tanto per la quantità di neve, ma per le potenti raffiche di vento che rendono quasi impossibile vedere» ha raccontato un funzionario del Massachusetts al Washington Post.

A New York, migliaia di senzatetto hanno cercato rifugio nel sistema della metropolitana. Purtroppo c'è stata anche almeno una vittima: a Long Island un autista di uno spazzaneve ha trovato una donna morta - si presume per ipotermia - nella sua auto.

L'oceano nelle strade
Nello Stato più colpito del Massachusetts, dove più di 95'000 famiglie sono rimaste senza corrente, il vento ha causato anche qualche inondazione, con le acque dell'oceano che si sono riversate nelle strade. Fortunatamente, hanno dichiarato le autorità, la tempesta è coincisa con un momento di bassa marea. Ma il gelo è arrivato anche a sud: un'allerta per l'ondata di freddo è stata ad esempio emessa per la Florida.

Venerdì e sabato, quasi 9'000 voli sono stati cancellati negli Stati Uniti, secondo il sito web Flightaware, e un altro migliaio di voli sono già stati cancellati per oggi.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO