Immobili
Veicoli

REGNO UNITOInfermiera neonatale in manette, avrebbe ucciso almeno 8 bebè

10.11.20 - 20:30
Arrestata a Chester una 30enne accusata dell'infanticidio di otto bimbi, ma potrebbero essere molti di più
Deposit
REGNO UNITO
10.11.20 - 20:30
Infermiera neonatale in manette, avrebbe ucciso almeno 8 bebè
Arrestata a Chester una 30enne accusata dell'infanticidio di otto bimbi, ma potrebbero essere molti di più

LONDRA - Una serie di decessi e collassi sospetti, tutti avvenuti fra giugno 2015 e giugno 2016 nel reparto di neonatologia dell'ospedale di Chester, nel britannico Cheshire.

Una tragica sequenza che ha finito per attivare un'unità della polizia che ha iniziato a indagare su quanto successo in quelle corsie già nel 2017, prendendo in considerazione 17 morti bianche e 16 casi di collasso non fatale.

È di martedì, come riportato dalla BBC, la notizia del nuovo arresto di un'infermiera della struttura - già sospettata e fermata due volte - è stata definitivamente arrestata «in seguito a nuove informazioni giunte agli inquirenti».

La 30enne, che aveva iniziato a lavorare nel reparto nel 2011 fresca di diploma, era già stata sentita dagli investigatori ed era stata arrestata una prima volta nel 2018 (per poi essere rilasciata) e una seconda nel 2019, uscendo poi su cauzione.

Inizialmente, riporta il Guardian, si pensava potesse essere coinvolta nella morte di 8 neonati, ma le indagini hanno poi collegato a lei altri casi sospetti. L'accusa formale, al momento, riguarda la morte di 8 bambini e il tentato omicidio di altri 9.

«È stata un'indagine lunga ed estremamente difficoltosa», hanno confermato gli agenti della polizia del Cheshire ai media britannici, «i nostri investigatori hanno lavorato duramente a un caso complesso ed estremamente delicato, hanno fatto tutto il possibile per capire il più in fretta possibile le cause che hanno portato a questi decessi infantili. Siamo vicini al dramma dei genitori».

 

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO