keystone-sda.ch / STF (FAZRY ISMAIL)
Donald Trump avrebbe autorizzato l'uccisione di Qassem Soleimani sette mesi fa.
STATI UNITI
13.01.2020 - 14:520
Aggiornamento : 15:51

«Trump autorizzò l'uccisione di Soleimani sette mesi fa»

Si tratta di un'indiscrezione dei media americani, al momento non confermata ufficialmente

di Redazione
Ats Ans

WASHINGTON - Il presidente degli Usa Donald Trump autorizzò l'uccisione del generale iraniano Qassem Soleimani sette mesi fa, imponendo però condizioni. Secondo indiscrezioni citate dai media americani, Trump aveva dato il via libera a procedere nel caso in cui la crescente aggressione iraniana si fosse tradotta nella morte di un americano. Trump si era comunque riservato il via libera definitivo all'operazione speciale per uccidere Soleimani.

Se le indiscrezioni si rivelassero accurate la versione ufficiale dell'amministrazione, ovvero quella che Soleimani stesse mettendo a punto un imminente attacco, traballerebbe.

Nuove proteste antigovernative - Nuove proteste antigovernative si sono svolte oggi per il terzo giorno consecutivo in Iran, nonostante le rigide misure di sicurezza messe in atto dalle autorità. Le manifestazioni sono iniziate quando la Repubblica islamica ha ammesso di aver abbattuto per errore il Boeing ucraino, dopo averlo fermamente negato accusando i Paesi stranieri di dire «grandi bugie».

A radunarsi per protestare sono stati gli studenti delle università Sharif e Alzahra di Teheran e quelli dell'università industriale di Isfahan. «Hanno ucciso le nostre élite, le hanno sostituite con i religiosi», è stato uno degli slogan urlati dai dimostranti, facendo riferimento ai numerosi accademici rimasti uccisi nel disastro aereo.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-01-21 21:30:27 | 91.208.130.89