keystone-sda.ch (MICHAEL SCHADE)
5 morti, 8 dispersi e 31 in ospedale: è il bilancio dell'eruzione del vulcano in Nuova Zelanda.
NUOVA ZELANDA
09.12.2019 - 19:490
Aggiornamento : 20:23

White Island, i morti sono 5 e i dispersi 8

31 persone sono ricoverate in ospedale

di Redazione
Ats Ans/FC

WELLINGTON - È di 5 morti, 31 persone ospedalizzate e 8 dispersi il bilancio dell'eruzione del vulcano su White Island: lo ha reso noto la premier Jacinda Ardern, lodando l'azione «eroica» dei soccorritori.

Lo riferiscono i media neozelandesi. Le persone salvate dall'isola sono state complessivamente 34 e alcuni dei feriti presentano gravi ustioni. Ardern ha spiegato ai media che «tra le persone ferite o disperse ci sono dei neozelandesi» così come «turisti da Australia, Stati Uniti, Regno Unito, Cina e Malesia». La premier non ha fornito ulteriori indicazioni ma la prima vittima accertata dovrebbe essere una nota guida turistica locale. «È chiaro che c'erano due gruppi di persone sull'isola, quelle che sono riuscite a mettersi in salvo e quelle più vicine all'eruzione». Le persone presenti erano circa una cinquantina: 47 per la precisione, 38 delle quali erano imbarcate sulla nave da crociera Ovation of the Seas.

Le forze aeree neozelandesi dovrebbero riuscire ad avvicinarsi a White Island alle prime luci dell'alba. Ma è chiaro a tutti che per i dispersi non c'è più nulla da fare. «Non ci sono segni di vita» sull'isola, ha riferito la polizia neozelandese: le persone che potevano essere recuperate ancora in vita sono già state messe in salvo. Un elicottero della polizia e un aereo militare hanno effettuato voli di ricognizione sull'isola. «In base alle informazioni che abbiamo, non crediamo ci sia alcun sopravvissuto», è stato il comunicato finale.

La polemica - Intanto, sui media locali infuria la polemica: «Perché c'erano i turisti sull'isola?», titolano in molti, ricordando che quello di White Island è considerato il vulcano più pericoloso della Nuova Zelanda. Lo scorso 18 novembre infatti l'agenzia geologica nazionale (GeoNet) aveva innalzato a due il livello di allerta per l'isola, segnalando l'inizio di una possibile nuova fase eruttiva.

Addirittura, la scorsa settimana GeoNet aveva reso noto di poter certificare l'avvio di una fase ad alta attività eruttiva. «Compete ai tour operator decidere come e se interrompere le escursioni sull'isola», si è difeso un vulcanologo di GeoNet. White Hall, chiamata Whakaari ovvero «il drammatico vulcano» dai locali, attira ogni anno 10.000 turisti. L'escursione costa 229 dollari e il volantino pubblicitario è chiaro: «I visitatori devono essere consapevoli che c'è sempre un rischio di eruzione a prescindere dal livello di allerta».
 
 

keystone-sda.ch / STF (Mark Baker)
Guarda le 3 immagini
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-01-22 21:39:11 | 91.208.130.87