Keystone
Una manifestante a Santiago del Cile, dove durante le proteste sono già morte 15 persone. Il presidente ora chiede perdono e promette delle riforme sociali.
CILE
23.10.2019 - 07:310

Il presidente chiede scusa e presenta le riforme

Il capo dello Stato ha promesso di voler intervenire con dieci misure sociali, molte delle quali riguardanti le pensioni che sono fra le più basse del pianeta

SANTIAGO DEL CILE - Il presidente cileno Sebastián Pinera «ha chiesto perdono» ieri sera per non aver compreso la drammaticità della situazione sociale esistente in Cile, ed ha annunciato una serie di proposte per «una agenda sociale di unità nazionale».

In un discorso dal Palazzo della Moneda, Pinera ha detto di «aver ascoltato la gente», manifestando comunque preoccupazione per l'ordine pubblico e per il ritorno del Paese alla «normalità» dopo i disordini cominciati venerdì per l'aumento del biglietto della metropolitana, che hanno causato 15 morti.

Il capo dello Stato ha promesso di voler intervenire con dieci misure sociali, molte delle quali riguardanti le pensioni che sono fra le più basse del pianeta. Si interverrà inoltre per ridurre il costo della salute e dei farmaci, aumentare il salario minimo e creare una imposta sulla ricchezza.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-12 06:05:23 | 91.208.130.89