Keystone - foto d'archivio
FRANCIA
20.09.2019 - 10:500

Cadavere smembrato nell'Isère: è di un 44enne napoletano

L'italiano era stato dato per scomparso. Le Dauphiné Libéré, che cita una fonte vicina all'inchiesta, parla di pista mafiosa

CHARETTE - Il corpo amputato delle quattro membra, scoperto da un cacciatore francese domenica scorsa nell'Isère, sud della Francia, è di un italiano di 44 anni: lo ha detto la procura di Grenoble, che ha annunciato l'apertura di un'inchiesta.

Il cadavere era stato trovato avvolto in un telo di plastica nel piccolo paese di Charette. Ieri l'autopsia effettuata dai medici legali della gendarmeria a Pontoise ha messo in luce «lesioni alle ossa del cranio provocate da strumento contundente, probabilmente all'origine del decesso».

L'uomo, secondo le informazioni della procura, sarebbe un italiano nato nel 1975 a Napoli e che era stato dato per scomparso. Il quotidiano locale Le Dauphiné Libéré, che cita una fonte vicina all'inchiesta, parla di pista mafiosa.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-06-02 03:11:56 | 91.208.130.85