Keystone
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
VIDEO
LIBANO
1 ora
Beirut, i morti sono almeno 137
Stanno arrivando in Libano i primi contingenti internazionali con aiuti, personale tecnico e medico
GIAPPONE
1 ora
Il ricordo del Giappone a 75 anni dalla bomba atomica
Cerimonia in forma ridotta causa Covid-19, ma non mancano gli hibakusha, i sopravvissuti al disastro
STATI UNITI
1 ora
Prestiti a Trump, Deutsche Bank nel mirino della procura di New York
L'azione verso la banca, volta a raccogliere carte e documenti, risale allo scorso anno ma la notizia è trapelata ora
ITALIA
1 ora
Il ghiacciaio si scioglie, evacuata parte della Val Ferret
Il provvedimento deciso dal sindaco di Courmayeur coinvolge una trentina di abitazioni
STATI UNITI
2 ore
La California fa causa a Uber e Lyft
Le due società sono accusate del reato di «furto salariale».
STATI UNITI
2 ore
Twitter blocca l'account della campagna di Trump: «Fa disinformazione sul coronavirus»
Sotto accusa è finito un cinguettio che sosteneva che i bambini sono «quasi immuni» alla malattia.
STATI UNITI
3 ore
Arrestati per la festa alcolica sulla nave da crociera a New York
Il governatore Cuomo ha definito l'episodio «davvero spericolato, irresponsabile e illegale»
STATI UNITI
9 ore
Lavorare da casa? «Si lavora di più»
Lo sostiene uno studio americano, secondo il quale in media si lavora 48,5 minuti in più rispetto che in ufficio
FRANCIA
11 ore
Campeggio in fiamme a Marsiglia, 2'700 sfollati
Ora il rogo è sotto controllo. Sul posto sono intervenuti ben 1'800 vigili del fuoco
ETIOPIA
13.03.2019 - 21:210

Boeing, ora è a terra l'intera flotta 737 Max

Il colosso aeronautico di Seattle ha ribadito la sua piena fiducia nel modello

ADDIS ABEBA - Lo shock del disastro aereo in Etiopia si riverbera come un'onda d'urto in tutto il globo e alla fine la stessa Boeing, dopo gli enti aeronautici e compagnie aeree di mezzo mondo, ultimi stasera gli Stati Uniti di Donald Trump, ha deciso di mettere a terra l'intera flotta di 737 Max.

Il colosso aeronautico di Seattle, preceduto proprio da un tweet di Trump, ha ribadito la sua piena fiducia nel modello, ma ha annunciato di aver raccomandato, «per abbondanza di precauzione e per rassicurare il pubblico, alla Federal Aviation Administration (FAA), la temporanea sospensione dell'intera flotta di 371 velivoli 737 Max».

«Boeing è un'azienda straordinaria e sta lavorando duro», aveva twittato poco prima Trump annunciando il fermo dei 737 Max anche in America e facendo perdere un nuovo 2,49% al titolo Boeing dopo il crollo di ieri in Borsa.

Ma il sospetto che si addensa sul modernissimo velivolo e sul suo software di volo incriminato è per ora un nodo duro da sciogliere. L'Etiopia, che sta faticosamente cercando di recuperare dignitosamente i resti delle vittime ridotti a frammenti umani, ha deciso di spedire in Germania le due scatole nere malamente danneggiate perché non in grado di analizzarle. Ma l'ente federale per la sicurezza del volo tedesca ha confessato di aver declinato la richiesta, perché non in possesso del software necessario a decifrarle.

Proprio dall'analisi delle scatole nere ci si attende chiarezza sui sospetti che al momento gravano sul primo costruttore aerospaziale del mondo, e in particolare sul sistema di guida automatico, dopo l'incidente, apparentemente analogo, di cinque mesi fa alla Lion Air, con un 737 Max precipitato anch'esso pochi minuti dopo il decollo con 189 persone a bordo.

Alla già lunga lista di Paesi e compagnie che avevano messo a terra o chiuso gli spazi aerei ai 737 Max 8, fra i quali l'Unione europea, si sono aggiunti oggi, fra gli altri, il Canada, la Turchia, gli Emirati arabi, la Nuova Zelanda e il Libano, mentre le Indonesian Airlines ha sospeso l'acquisto dei 737 e la compagnia low cost Norwegian ha deciso di chiedere i danni.

«In aggiunta all'addestramento di base per i velivoli del tipo 737, i nostri piloti hanno avuto un supplemento di addestramento sul modello Max», ha spiegato in conferenza stampa l'amministratore delegato della Ethiopian Airlines, Tewolde Gebremariam. «Dopo il disastro della Lion, la questione è stata posta, e Boeing ha inviato ulteriori istruzioni che riteneva che i piloti dovessero conoscere e che riguardavano i comportamenti da tenere in questo particolare tipo di aereo: informazioni che sono state fatte proprie dai nostri piloti e inseriti nei loro manuali».

Ma l'Independent rivela due casi, entrambi segnalati in circostanze anonime alla Nasa, di aerei che hanno iniziato a perdere violentemente quota subito dopo l'avvio del pilota automatico, in un caso «con il muso all'ingiù». Una scatola nera ha registrato un pilota che gridava «Non cadere! Non cadere!», prima di disattivare l'autopilota.

Sul luogo del disastro vicino ad Addis Abeba, diventato meta di un triste pellegrinaggio dei cari delle 157 vittime, non è stato rinvenuto nemmeno un cadavere. Ai familiari non potrà essere affidato alcun resto da compiangere: l'aereo «è interamente sprofondato nel terreno. Purtroppo abbiamo ritrovato solo piccoli brandelli», ha detto il Ceo di Ethiopian Airlines.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-06 10:06:35 | 91.208.130.85