Keystone / EPA Nasa
KAZAKISTAN
11.10.2018 - 11:180
Aggiornamento 16:57

Manovra di rientro d'emergenza per la Soyuz

La causa è un malfunzionamento a una valvola di separazione del razzo spaziale, che stava portando due astronauti sulla Stazione Spaziale Internazionale. Entrambi stanno bene

ASTANA - Il razzo spaziale Soyuz, che avrebbe dovuto trasportare due astronauti a bordo della Stazione Spaziale Internazionale, sta per compiere una manovra di rientro d'emergenza dopo che si è verificato un guasto in uno dei motori.

L'equipaggio è composto dal cosmonauta russo Alexey Ovchinin e dal collega statunitense Nick Hague. Secondo la tv Rossiya 24 i due stanno bene: «Sono vivi e atterreranno in Kazakistan», da dove erano partiti alle 10.40 ora svizzera.

Anche la Nasa sta monitorando la situazione: la procedura di rientro controllata della capsula che ospita i cosmonauti è stata completata con successo e sia Ovchinin che Hague stanno bene, riferisce l'Agenzia spaziale americana. I due astronauti stanno bene e sono stati raggiunti dalla squadra di soccorso.

In seguito all'episodio odierno i voli spaziali con equipaggio saranno sospesi, ha affermato un responsabile del programma russo.

Malfunzionamento nel sistema di separazione - Potrebbe essere stato un malfunzionamento del sistema di separazione di uno dei booster del primo stadio del velivolo a causare stamattina l'incidente della Soyuz, lo riferisce una fonte non precisata citata dall'agenzia russa Interfax.

«Durante la fase di separazione - sostiene la fonte - una valvola di separazione di uno dei booster laterali del primo stadio non si è aperta», e il booster laterale guasto ha colpito il booster centrale del razzo.

«Il secondo stadio ha perso orientamento e i motori si sono spenti in situazione di emergenza», conclude la fonte.

Foto degli astronauti sorridenti - L'agenzia spaziale russa Roscosmos ha pubblicato le foto degli astronauti Nick Hague e Alexei Ovchinin seduti su un divano e sorridenti mentre si sottopongono ad alcuni test a Dzhezkazgan, in Kazakistan, dopo l'incidente alla navicella Soyuz.

Da Dzhezkazgan, i due astronauti saranno portati nel centro medico di Baikonur e poi, secondo la Nasa, nella Città delle Stelle, il centro di addestramento spaziale fuori Mosca.

Aperta un'inchiesta penale - Mosca ha aperto un'inchiesta penale sull'incidente. Gli investigatori dovranno accertare eventuali violazioni delle norme di sicurezza nella costruzione della navicella.

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-03-24 02:27:46 | 91.208.130.86