THAILANDIA
13.10.2016 - 14:020
Aggiornamento : 17:07

È morto il re della Thailandia

Era il monarca che da più tempo sedeva sul trono. Annunciato un anno di lutto nazionale

BANGKOK - Il re thailandese Bhumibol Adulyadej è morto oggi all'età di 88 anni. Lo ha appena riferito l'ufficio della casa reale.

Bhumibol, è deceduto alle 15:52 locali (le 10:52 in Svizzera) nell'ospedale Siriraj di Bangkok, dove era ricoverato da tempo. Bhumibol regnava col titolo di "Rama IX" dal 1946, ed era il sovrano da più tempo al trono al mondo, nonché l'unico re mai conosciuto dalla stragrande maggioranza dei thailandesi.

Un anno di lutto nazionale - Il Paese osserverà un anno di lutto nazionale. Lo ha appena annunciato in tv il primo ministro Prayuth Chan-ocha, in un discorso tenuto pochi minuti dopo l'annuncio del decesso.

Il nuovo re - Il nuovo re thailandese, Rama X, sarà il principe ereditario Vajiralongkorn (64 anni). Lo ha annunciato il premier Prayuth Chan-ocha, aggiungendo che il nome del successore verrà presentato questa sera al Parlamento per l'approvazione, come prescrive la Costituzione.

«La più grande perdita nella storia della Thailandia» - La scomparsa di re Bhumibol è «la più grande perdita nella storia della Thailandia». Lo ha detto in un discorso televisivo il primo ministro thailandese Prayuth Chan-ocha, lodando il sovrano per il suo impegno verso lo sviluppo del Paese negli ultimi 70 anni, e aggiungendo che gli auspici e le preghiere della popolazione durante l'ultimo periodo di vita di Bhumibol «aiuteranno la sua anima a riposare in pace».

Folla addolorata grida: «Lunga vita» - Centinaia di sudditi fedeli al re thailandese Rama IX alternano pianti strazianti a grida come "Lunga vita al re" e "Amiamo il re" all'esterno dell'ospedale Siriraj di Bangkok, dove il sovrano era ricoverato.

Alcuni fedeli, in larga maggioranza donne, si trovano attorno all'ospedale da domenica scorsa, quando le condizioni del monarca erano improvvisamente precipitate.

Re Bhumibol era genuinamente amato da milioni di thailandesi, in particolare per l'impegno profuso nello sviluppo delle aree rurali del Paese nei 70 anni del suo regno.

Ban ricorda il lungo impegno - Il segretario generale dell'Onu, Ban Ki-moon, ha espresso le sue condoglianze alla famiglia reale thailandese per la scomparsa del sovrano Bhumibol Adulyadej, di cui ha ricordato il lungo impegno per il suo paese.

«È stato venerato dal suo popolo e molto rispettato a livello internazionale - ha sottolineato Ban - ribadendo la speranza che la Thailandia continuerà ad onorare l'eredità di re Bhumibol con l'impegno per i valori universali e il rispetto dei diritti umani».
 
 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-11 12:45:27 | 91.208.130.87