EGITTO
21.05.2016 - 08:160
Aggiornamento : 11:25

«C'era fumo nell'aereo prima dello schianto»

Diversi sensori antifumo a bordo si sarebbero attivati in rapida successione nei minuti precedenti l'incidente

IL CAIRO - Ci sarebbe stato del fumo nella cabina passeggeri del volo EgyptAir nei minuti precedenti lo schianto. A rivelarlo è il sito Aviation Herald, che cita a sua volta tre fonti indipendenti. Il sistema di sicurezza installato sull'aereo mostra che alle 2:26 ora locale un primo sensore antifumo si è attivato, seguito a ruota da altri sei allarmi fino alle 2:29, ora in cui il dispositivo ha cessato le registrazioni. Rimangono sconosciuti i motivi, potrebbe trattarsi sia di un incendio scoppiato a bordo sia della tanto temuta ipotesi di una bomba.

Secondo quanto riportato dal Telegraph, i dati potrebbero indicare tanto un principio d'incendio quanto una rapida depressurizzazione del velivolo. Il tutto «può essere riconducibile a eventi di diversa natura» ha affermato lo specialista americano dell'aviazione Bob Mann, interpellato dal quotidiano britannico, che ha aggiunto come «potrebbe trattarsi di un guasto di natura tecnica o meccanica, così come di un ordigno esplosivo». È impossibile poterlo stabilire con certezza «senza prima recuperare il registratore con i dati». «Tutto sarà più chiaro una volta recuperati i resti», ha concluso.

Atto terroristico? Ipotesi prematura - Il ministro degli esteri francese Jean-Marc Ayrault è stato molto cauto in merito, affermando all'AFP l'assenza di chiare indicazioni di causa: «stiamo verificando tutte le ipotesi». Sbilanciarsi in merito ad un causa di matrice terroristica però sarebbe ancora «troppo prematuro» ha riferito James Healy-Pratt, numero uno della Stewarts Law.

Commenti
 
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-02-23 12:14:53 | 91.208.130.87