Cerca e trova immobili

STATI UNITI Stati Uniti e Filippine collaborano in vista della guerra contro la Cina

01.05.23 - 12:04
La posizione strategica delle Filippine permetterebbe a Washington di avere un importate punto di riferimento nel Mar cinese
Reuters
Fonte ATS ANS
Stati Uniti e Filippine collaborano in vista della guerra contro la Cina
La posizione strategica delle Filippine permetterebbe a Washington di avere un importate punto di riferimento nel Mar cinese

WASHINGTON - Le iniziative per contrastare l'espansione di Pechino sulle rotte commerciali e nelle isole strategiche del Mar cinese meridionale saranno al centro dei colloqui di oggi tra il presidente Joe Biden e il suo omologo filippino Ferdinand Marcos alla Casa Bianca.

«È chiaro che ci troviamo in un periodo molto importante per quanto riguarda i nostri impegni nell'Indo-Pacifico», ha dichiarato un alto funzionario statunitense ai giornalisti prima dell'arrivo di Marcos. «È davvero il primo incontro di questo livello e di questa intensità tra gli Stati Uniti e le Filippine da decenni», ha detto mantenendo l'anonimato.

I campanelli d'allarme per Washington e per i suoi alleati asiatici sono costituiti dal fatto che la Cina si muove con sempre maggiore sicurezza nell'affermare le proprie pretese di sovranità su quasi tutto il Mar cinese meridionale, ignorando una sentenza internazionale secondo la quale ciò non ha alcuna base legale. La tensione, combinata con il costante rumore di sciabola su Taiwan, l'isola governata democraticamente che Pechino rivendica ma che Washington sostiene, ha spinto l'amministrazione Biden a rafforzare rapidamente le proprie capacità militari.

Le Filippine, che si trovano vicino a Taiwan, sono di particolare interesse. Questo mese, le Filippine hanno identificato quattro basi militari - oltre a cinque siti già esistenti - a cui le forze statunitensi potranno accedere, tra cui una situata vicino alle isole Spratly. Nelle ultime settimane, inoltre, i due alleati hanno effettuato le più grandi manovre militari di sempre. Questo ha allarmato la Cina, che accusa Washington di voler creare un cuneo tra Pechino e Manila.

COMMENTI
 

tulliusdetritus 10 mesi fa su tio
Non appena sentono odor di sangue gli U S A si precipitano. Come A v v o l t o i

Lux Von Alchemy 10 mesi fa su tio
Difficile capire se è giusto o meno che gli USA si muovano così chiaramente con la visione di una guerra con la Cina. Certo è che la Cina è a casa propria.. o comunque all’interno di una sua certa “sfera d’influenza” che lo si accetti o meno. Gli USA invece adottano una politica estera di conquista, soggiogamento alle proprie politiche, scelte, decisioni, e seguono una visione di monopolio mondiale con influenza diretta. Giusto o meno? Prevenzione?

Ape67 10 mesi fa su tio
Basta adesso, pensano solo a svuotare gli arsenali e farli pagare agli altri , così le loro industrie lavorano

Arcadia7494 10 mesi fa su tio
"Preoccupato per l’aggressività della Cina, il presidente Ferdinand Marcos Jr. ha adottato la politica estera più muscolare che le Filippine abbiano mai visto in quasi un decennio."

RV50 10 mesi fa su tio
Ma quella specie di personaggi da circo si rendono conto che la gente ne ha piene le scatole di sentire parlare solo di alleanze per preparare guerre , ma sono così frustrati che anche mentre dormono sognano le guerre , e per fortuna la colpa é sempre degli altri!!!! non di loro imperialisti e guerrafondai che stanno mettendo a ferro e fuoco tutto il mondo ,popolo di sottosviluppati che hanno tanto da guardare dentro i loro confini ma continuano a creare tensioni e allarmismo in tutto il mondo ..... cominciate a farvi un esame di coscienza sul trattamento dei vostri reduci di guerre che avete inviato in mezzo mondo che quando ritornano in patria vivono al limite della dignità umana perché abbandonati a se stessi non essendo più utili come carne da macello da inviare sui fronti

Tocqueville Alexis de 10 mesi fa su tio
Risposta a RV50
Eh ma caro mio... in Europa è finito il periodo dell'idillio post 2a guerra mondiale, in cui abbiamo potuto beneficiare del benessere 75 anni sotto il cappello democratico di Washington. Ora tutti gli erbivori paciFinti europei che pensano che bastino i fiori nei cannoni per vivere bene, devono ricredersi poveretti... Il benessere e le libertà civili vanno difese con i denti, grazie all'aiuto degli USA contro i vari regimi autocritici (Cina, Russia, etc...)

RV50 10 mesi fa su tio
Risposta a Tocqueville Alexis de
tocqueville......che idillio post 2a guerra mondiale? ... quello che l'Europa e non "UE attuale" ha creato non é certo frutto della democrazia Usa il benessere cè lo siamo creato noi ricostruendo sulle macerie lasciateci in eredità della grande e alleata Germania che se pur avendo perso la guerra sta portando UE allo sfacelo.... ti ricordo che negli ultimi anni i rapporti con i paesi cosî detti autocritici funzionavano e quanto la grande alleata Usa ha compreso che noi allora Europei ci stavamo rendendo indipendenti hanno iniziato a metterci il bastone fra le ruote.... solo un paio di esempi la contrarietà della costruzione del gaseodotto diretto tra Russia e Germania perché allora all'UE andava bene approffittarne del basso costo del gas per potenziare le nostre industrie ... la famosa via della setta che era stata programmata per unire Cina a UE allora tutti favorevoli poi sabotata dagli USA .... certo che per fenomeni americanista e guerrafondaio come tu lo sei va bene diventare una colonia sotto imperialismo Americano ma perchè non prendi i tuoi stracci e vai a vivere nella grande onesta democratica America ma mi raccomando prenditi solo un biglietto di andata perchè la tua assenza quì non la sentiremo buon viaggio

Tocqueville Alexis de 10 mesi fa su tio
Risposta a RV50
Un piccolo consiglio: comprati un buon libro di storia del '900. Così per lo meno sai chi ha vinto la guerra mondiale, chi l'ha persa, chi ha promosso il piano Mashall che ha portato benessere all'Europa occidentale. Non puoi scrivere queste nefa ndezze da igno rante. Se la cortina di ferro con l'URSS la tiravano un po' più a ovest, oggi qui era un altro mondo. Ringraziamo Dio che gli USA ci hanno liberati e poi garantito 75 anni di benessere.

RV50 10 mesi fa su tio
Risposta a Tocqueville Alexis de
tacque......ricordati che a liberare l'europa dalla guerra fatta dalla Germania non sono stati solo i tuo amati americani ma sul campo sono anche morti milioni di Russi ma nessuno li ricorda ... tra l'altro la guerra la Russia non la persa se é questo che vuoi dire ...in quanto a dare dell' igno rante ricevuto da un personaggio del tuo livello mi rallegra... primo il libro di storia dovresti leggerlo tu ma non quello di topolino scritta dai tuoi alleati .... la guerra la persa una certa Germania che tu ritieni democratica e che ha generato un olocausto e che ora si reputa salvatrice dell'Ucraina certo che con i suoi ex seguaci "mercenari decisamente di estrema destra e lo si vede dai loro tatuaggi" sta prendendo per i fondelli gran parte degli stati UE pecore al servizio dello zio Sam .... e ritorno a dirti che il benessere in Europa dopo guerra cè lo siamo creato noi e i nostri genitori ... io non se quanti anni hai ma da come commenti non mi sembri una persona nata negli anni 40 ..

giumello10 10 mesi fa su tio
Ma che titolo di allarmismo! Frenate e portate il campanile al centro del villaggio.

Kyke 10 mesi fa su tio
Non è finita nemmeno una guerra e già si pensa la prossima?

Pianeta Terra 10 mesi fa su tio
Ma se la smettessero di fare i guerrafondai?

Pic73 10 mesi fa su tio
Risposta a Pianeta Terra
Non possono è il loro metodo di azzerare i debiti con nazioni estere Cina in primis e fare girare l’economia producendo armi

Tocqueville Alexis de 10 mesi fa su tio
Risposta a Pianeta Terra
E l'alternativa agli USA chi sarebbe? Altri Imperi autocritici come la Cina? Trasferisciti in Cina dai...

medioman 10 mesi fa su tio
Risposta a Tocqueville Alexis de
Non ci deve essere un leader mondiale.

medioman 10 mesi fa su tio
Usa guerrafondai

Nola 10 mesi fa su tio
USA avanti tutta

Busca 10 mesi fa su tio
Guerra? Cosa non sappiamo?
NOTIZIE PIÙ LETTE