Immobili
Veicoli

STATI UNITINiente più aborti in 43 cliniche Usa

29.07.22 - 07:30
È la conseguenza della controversa sentenza della Corte Suprema. Ed è solo l'inizio
reuters
Fonte ATS
Niente più aborti in 43 cliniche Usa
È la conseguenza della controversa sentenza della Corte Suprema. Ed è solo l'inizio

WASHINGTON - Almeno 43 cliniche negli Stati Uniti hanno smesso di offrire aborti da quando la Corte Suprema ha revocato il diritto alla procedura a livello nazionale. Lo rivela uno studio.

Nel mese successivo alla storica sentenza del 24 giugno, 11 Stati hanno vietato l'aborto dopo sei settimane di gravidanza o del tutto, secondo il Guttmacher Institute, un gruppo di ricerca che sostiene l'accesso all'aborto. Di conseguenza, 43 cliniche - di cui 23 nel solo Texas, cinque in Oklahoma e cinque in Alabama - hanno chiuso o rifocalizzato le proprie risorse su altre forme di assistenza, secondo il sondaggio effettuato dell'istituto.

La Jackson Women's Health Organization, nota anche come Pink House, che è stata al centro del caso della Corte Suprema, ha chiuso il 7 luglio dopo essere stata a lungo l'unico luogo che fornisce aborti nello Stato del Mississippi. "Il già terribile stato dell'accesso all'aborto in molte parti del Paese continuerà a deteriorarsi e più Stati adotteranno divieti di aborto nelle prossime settimane e mesi", hanno scritto gli autori dello studio.

Alcuni Stati, come la Louisiana o il North Dakota, hanno leggi che vietano l'aborto, ma le battaglie legali hanno rallentato l'emanazione di queste nuove regole. Altri, come l'Indiana, hanno convocato sessioni speciali del Congresso statale per approvare una nuova legislazione. L'organizzazione prevede che la metà di tutti gli Stati degli Stati Uniti, in particolare nel sud e nel Midwest in gran parte conservatori, alla fine vieterà gli aborti.
 
 

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO