Immobili
Veicoli

SpagnaI conigli che invadono le strade, «una popolazione fuori controllo»

10.11.21 - 22:37
Non è noto quanti siano esattamente, ma la loro invasione ha portato alla chiusura di un'area giochi scolastica
Keystone
Spagna
10.11.21 - 22:37
I conigli che invadono le strade, «una popolazione fuori controllo»
Non è noto quanti siano esattamente, ma la loro invasione ha portato alla chiusura di un'area giochi scolastica

MADRID - Non sono bande armate, criminali dietro l'angolo o antri oscuri a spaventare gli abitanti di Madrid. Sono anzi piccoli, pelosi e generalmente molto amati: i conigli. Da qualche anno le strade spagnole si sono riempite di questi roditori, ma la situazione sta andando fuori controllo.

Ci sono bambini che non possono giocare nell'area giochi della scuola da oltre un anno, aiuole distrutte e orti saccheggiati. Tutto per colpa dei conigli. Ci troviamo a Madrid, nel distretto di Carabanchel, dove vivono più di 250mila persone. Oltre agli umani c'è appunto un'altra popolazione, quanti membri ha è però difficile a dirsi. Se c'è qualcosa di sicuro è che i bipedi non apprezzano la loro presenza, non perché li odiano, ma perché sono troppi e stanno causando non pochi problemi.

In primis sono portatori di varie malattie, tra cui la leishmaniosi che è una zoonosi, ovvero può essere trasmessa dall'animale all'uomo. Già nel 2009 a Fuenlabrada, sempre nella comunità autonoma di Madrid, centinaia di persone erano state contagiate e decine di migliaia di conigli e lepri erano stati abbattuti come misura di contrasto. Per questo le urine e gli escrementi possono rivelarsi un problema, soprattutto nelle aree dedicate allo svago dei bambini. Mateo Meléndrez, portavoce dell'Associazione del vicinato di Carabanchel Alto, ha spiegato al Guardian che il proliferare dei conigli dallo scorso mese è diventato sempre più allarmante perché visitano anche gli orti didattici che saccheggiano portando via carote e cipolle.

«Non sappiamo quanti conigli ci siano, ma sono sicuramente fuori scala. E se hai una primavera umida la popolazione può triplicare». Gli abitanti della zona hanno inoltre segnalato ai media locali di aver constatato un aumento costante dei conigli durante tutto l'anno, nel senso che non si riproducono solo in primavera, ma sempre. Hanno lamentato anche che il Consiglio comunale non stia prendendo delle misure concrete. «Non possiamo portare tutti i conigli fuori dalla zona. Ma potremmo mettere recinti adeguati, a prova di coniglio, intorno a scuole e appartamenti. Non è come costruire il palazzo dell'Escorial; ci vuole solo un po' di riflessione. Se il consiglio se ne occupasse, i bambini potrebbero tornare a giocare nei cortili della scuola».

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO