ARCHIVIO KEYSTONE
L'ex presidente Ashraf Ghani ha chiesto scusa al popolo afghano.
AGHANISTAN
09.09.2021 - 09:150

Ashraf Ghani dice di non aver portato via con sé 169 milioni di dollari

L'ex presidente ha chiesto scusa alla popolazione per aver lasciato il paese

KABUL - L'ex presidente dell'Afghanistan Ashraf Ghani ha chiesto scusa alla popolazione per essere fuggito quando era chiaro che la conquista di Kabul da parte dei talebani era imminente. Lasciare la capitale «è stata la decisione più difficile della mia vita», ha dichiarato dagli Emirati Arabi Uniti, dove ha trovato rifugio, aggiungendo di essere dispiaciuto che le cose non siano finite in un modo diverso.

Non avrebbe voluto abbandonare la sua gente, ha ribadito Ghani, ma è stato «l'unico modo». Già in precedenza aveva dichiarato che il suo team di sicurezza l'aveva costretto ad abbandonare la capitale e a mettersi in salvo. «Restare avrebbe rischiato di scatenare gli stessi combattimenti strada per strada che la città aveva subito durante la guerra civile degli anni '90». La sua decisione di andarsene, aggiunge, ha «salvato Kabul e i suoi sei milioni di abitanti».

Ghani rivendica i 20 anni passati ad aiutare l'Afghanistan a diventare uno «stato democratico, prospero e sovrano» e spiega che nel prossimo futuro affronterà «gli eventi che hanno portato alla mia partenza». Il 72 dichiara di avere «un profondo rammarico che il mio capitolo si sia concluso in una tragedia simile a quella dei miei predecessori».

Su un punto l'ex presidente sembra irremovibile: non ha portato con sé le casse dell'Afghanistan e i 169 milioni di dollari (155 milioni di franchi svizzeri) che contenevano. Si tratta di affermazioni «senza fondamento» e che l'abbandono di Kabul è stato talmente precipitoso che «non gli era nemmeno permesso di togliersi i sandali e mettersi le scarpe».

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-05 02:41:18 | 91.208.130.85