STATI UNITITrump in Georgia per i ballottaggi del Senato

05.01.21 - 07:11
«Non possiamo permettere che i democratici rubino anche il Senato» ha detto Trump
keystone-sda.ch / STF (Brynn Anderson)
Fonte ats ans
Trump in Georgia per i ballottaggi del Senato
«Non possiamo permettere che i democratici rubino anche il Senato» ha detto Trump

NEW YORK - «Elezioni truccate, non c'è verso che abbiamo perso». Lo ha affermato il presidente degli Stati Uniti Donald Trump in Georgia, nell'ultimo comizio prima del voto per i ballottaggi che decideranno la maggioranza in Senato. Si tratta di uno dei «ballottaggi più importanti della storia. Tutto il mondo vi guarda», ha detto Trump ai suoi sostenitori.

«Spero che Mike Pence si schiererà con noi. È una brava persona, mi piace molto. Nelle ultime settimane abbiamo dimostrato di aver vinto le elezioni con una valanga» di voti, dice Trump riferendosi al fatto che il vicepresidente presiederà in Congresso al processo per certificare il voto dei grandi elettori.

«Non possiamo permettere che i democratici rubino anche il Senato» dopo i tentativi di rubare la Casa Bianca. «I democratici non prenderanno questa Casa Bianca, ci batteremo», ha poi dichiarato Trump.

I ballottaggi della Georgia sono «l'ultimo modo per difendere e salvare l'America che amiamo, l'ultima linea di difesa», ha aggiunto sottolineando che i democratici se vinceranno in Georgia trasformeranno il paese aprendo agli immigrati. «Vi strapperanno la vostra copertura sanitaria. Se non agiamo subito non ci saranno più elezioni giuste. La libertà religiosa sparirà, così come il Secondo Emendamento e la polizia», ha detto Trump mettendo in evidenza che i «danni che potrebbero fare sono permanenti e irreparabili».

«La posta in gioco non potrebbe essere più alta» in questi ballottaggi, ha poi detto Trump esortando i suoi sostenitori a votare e promettendo che tornerà in Georgia tra un anno e mezzo per fare campagna elettorale con il governatore e il segretario di stato dello stato, rispettivamente Brian Kemp e Brad Raffensperger. Trump quindi loda i due candidati repubblicani in corsa, Kelly Loeffler e David Purdue.

«Siete pronti a mostrare che l'America è uno stato rosso? Questo presidente si è battuto per noi e ora noi ci battiamo per lui», dice Loeffler, descrivendo la sua vittoria e quella di Purdue come l'ultima linea di difesa contro il socialismo dei democratici. Loeffler quindi ribadisce che il 6 gennaio voterà contro il processo per certificare il risultato elettorale.

COMMENTI
 
vulpus 2 anni fa su tio
Perderà anche il senato
Luca 68 2 anni fa su tio
personaggio pericoloso, un colpo in testa e il problema è risolto!!
Nikko 2 anni fa su tio
Avete tutti ragione ma c’è da chiedersi come possa un tipaccio simile raccogliere 73 milioni di voti dopo 4 anni in cui ha dimostrato ampiamente, al di là di ogni ragionevole dubbio, la sua assoluta inadeguatezza nonché incapacità di svolgere la funzione di leader di uno degli stati più potenti al mondo.
marco17 2 anni fa su tio
Questo è il vero e inquietante problema: le masse popolari danno spesso il consenso ad elementi criminali della peggior specie. L'essere umano è quanto di peggio esista in natura, purtroppo. Resta la magra consolazione che nonostante i 73 milioni di voti l'infame Trump è stato messo in minoranza e trombato elettoralmente.
centauro 2 anni fa su tio
Mai sentito parlare di democrazia e libertà di voto?
Nikko 2 anni fa su tio
@ centauro Invocando democrazia e libertà di voto c’è stato anche chi voleva far eleggere il suo asino, ma non è riuscito... al contrario degli americani, 4 anni fa...
TB 2 anni fa su tio
Nella Fossa delle Marianne subito!!! Psicopatico, misogino, ignorante, razzista, omofobo , arrogante, guerrafondaio e con manie di onnipotenza... non esiste niente di peggio!
marco17 2 anni fa su tio
Questo pazzo criminale, razzista, moltestatore di donne, bugiardo e rinco deve essere rinchiuso in un carcere di massima sicurezza. Povera America!
daniele77 2 anni fa su tio
come ti permetti a mettere i criminali, i razzisti, ecc sullo stesso piano di Trump. Anche i criminali meritano rispetto e non vanno insultati paragonandoli a Trump :-)
centauro 2 anni fa su tio
Perché non scrivete le stesse cose riguardo Erdogan, Kim Jong Un o Xi Jinping?
Nikko 2 anni fa su tio
@ centauro Ecco qui un classico trumpista nostrano! Quelli che hai citato sono sicuramente della stessa risma del tuo idolo... ma nemmeno lontanamente riescono a raggiungere gli infimi livelli turlupinatori dimostrati da Trump! Ma se proprio insisti, non mi sembra che il paragone con dittatori vari vada a vantaggio del tuo pupillo.
centauro 2 anni fa su tio
Trumpista lo dici tu! questi di cui poco si parla violano i basilari diritti umani quotidianamente ma va bene così per tutti e specialmente per quelli che virano sempre a sinistra.
joe69 2 anni fa su tio
🙈😂😂😂 infatti, per lui dev'essere coniato un nuovo termine... criminale, razzista, ecc. Sono riduttivi 🤣 Speriamo ci pensi l'Iran a metterlo apposto...
marco17 2 anni fa su tio
Sì, avete pienamente ragione: devo chiedere scusa ai criminali! Il caso mi ricorda una vignetta di molti anni fa: un gruppo di manifestanti esibiva uno striscione con la scritta "Fascisti, carogne, tornate nelle fogne!" e da un tombino spunta una pantegano con un cartello "Via i fascisti anche dalle fogne".
Booble63 2 anni fa su tio
Questo soggetto è la sua mente bacata sono un vero problema per la stabilità del mondo intero. Spero che la maggioranza dei repubbliche ne rendano conto e che ne blocchino ogni attività futura. Se poi scenderà in campo come indipendente non avrà i numeri per fare disastri. Saprà solo spargere veleno dividendo l’America per i prossimi quattro anni, ma ormai ci siamo abituati.
ctu67 2 anni fa su tio
immunità politca non c'è più...processi in arrivo per donald duck...
NOTIZIE PIÙ LETTE