Deposit
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
MONDO
40 min
L'Onu rimuove la cannabis dalla lista dei narcotici più pericolosi
Nella stessa tabella figuravano anche eroina e cocaina
STATI UNITI
1 ora
Elon Musk è l'imprenditore dell'anno
Il fondatore di Tesla è stato incoronato dalla rivista "Fortune"
RUSSIA
2 ore
«Cominciate», ha detto Putin
Fra 7 giorni inizierà un processo di vaccinazione su larga scala del vaccino Sputnik V
MONDO
3 ore
Vecchi iPhone rallentati: Apple nei guai anche in Europa
Un'organizzazione per i diritti dei consumatori ha presentato un'altra azione legale contro il gigante degli smartphone
MONDO
3 ore
Il 2020 tra i tre anni più caldi mai registrati
Il decennio 2011-2020 sarà il più bollente in assoluto, con i sei anni più caldi a partire dal 2015
SINGAPORE
4 ore
«Un momento storico per l'industria della carne»
I bocconcini di pollo dell'azienda Eat Just potrebbero avere un risvolto fondamentale
ITALIA
6 ore
«Ci aspettavamo più coordinamento con la Svizzera»
Verso il nuovo Dpcm, che blinderà il Natale italiano. Le parole del senatore Alessandro Alfieri
AUSTRIA
6 ore
Natale: pattuglie di polizia nei centri commerciali
La misura è stata decisa per evitare «giornate di caos» nel corso dello shopping natalizio
BELGIO
8 ore
Una cartella clinica in vendita a 1 euro
Sul dark web si trovano in vendita dati identificativi, carte d'identità, carte di credito e cartelle cliniche
PORTO RICO
9 ore
Collassa il radiotelescopio più celebre del mondo
Il radiotelescopio di Arecibo è diventato famoso per la caccia ai segnali di vita extraterrestre
REGNO UNITO
9 ore
«Primi col vaccino grazie alla Brexit»
Lo sostiene Matt Hancock, il ministro della Sanità: «L'Ue si muove più lentamente»
MALI
9 ore
Cresce ancora la tratta di bambini, arruolati o ai lavori forzati
A denunciarlo è l'Alto Commissariato dell'Onu per i rifugiati (Unhcr)
STATI UNITI
10 ore
Nave inghiottita dalle fiamme: il capitano rischia 10 anni per omicidio colposo
Secondo il procuratore, è stata la cattiva condotta del capitano a causare la morte di 34 persone
FRANCIA
11 ore
A sciare in Svizzera? Al ritorno tocca la quarantena
Il primo ministro: «Gli svizzeri non si orientano verso una chiusura, ma l'azione diplomatica continua».
FOTO
CINA
11 ore
I giovani leader delle proteste di Hong Kong condannati al carcere
La pena più pesante al 24enne Joshua Wong a cui sono toccati 13 mesi di detenzione. Ma i tre rischiavano l'ergastolo
REGNO UNITO
12 ore
Regno Unito: il vaccino di Pfizer disponibile da settimana prossima
Via libera questa mattina dalle autorità, e ora si prospetta la sfida di una vaccinazione nazionale di massa
STATI UNITI
12 ore
Il ministro della Giustizia scarica Trump: «Niente brogli sistematici»
Stretto alleato del presidente, William Barr ha rilasciato dichiarazioni potenzialmente devastanti. Soprattutto per lui.
ITALIA
13 ore
In Italia si prospetta un Natale blindato
Oggi al vaglio del Parlamento il Dpcm sulle Feste da linea durissima, vietato uscire dal Comune dal 20 dicembre
GERMANIA
13 ore
Instabile e alcolizzato: l'identikit dell'uomo che ha falciato la folla
I vicini raccontano alcuni dettagli della vita del 51enne
STATI UNITI
13 ore
Vaccino: «Prima nelle case di riposo e negli ospedali»
La raccomandazione votata, quasi all'unanimità, dagli esperti del CDC
ITALIA
14 ore
Ospedali italiani allo stremo: «Natale senza allentamenti»
La richiesta dei medici, per il timore di una terza ondata ancora più devastante
FRANCIA / SVIZZERA
19.11.2020 - 22:090
Aggiornamento : 20.11.2020 - 00:02

Visoni contagiati: «Gli animali domestici e quelli selvatici, invece, non rivestono alcun ruolo nella propagazione del virus»

Parigi fa chiarezza dopo il caso danese. Occhio ad alcuni allevamenti. Nessun rischio invece da cani e gatti.

L'USAV raccomanda: anche in caso di positività del padrone, la cura degli animali deve essere garantita. Per proteggerli, però, è bene evitare il contatto ravvicinato finché si è in isolamento.

PARIGI / BERNA - I recenti casi di visoni contagiati dal nuovo coronavirus rilevati in diversi Paesi europei e negli Stati Uniti hanno fatto tornare alla ribalta delle cronache il tema della trasmissibilità del SARS-CoV-2 dagli esseri umani agli animali e da questi ultimi all'uomo. In Danimarca, in particolare, sono state confermate delle infezioni di ritorno dai visoni all'essere umano di una variante mutata (ora apparentemente debellata) che si è temuto potesse compromettere l'efficacia di un futuro vaccino contro il Covid-19.

Per tranquillizzare la popolazione, l'Agenzia nazionale francese della sicurezza sanitaria, dell'alimentazione, dell'ambiente e del lavoro (ANSES) ha pubblicato un comunicato in cui evidenzia come, al momento, gli animali domestici e selvatici non abbiano «alcun ruolo» nell'andamento della pandemia. «L'Agenzia conferma che, ad oggi, gli animali domestici e quelli selvatici non rivestono alcun ruolo epidemiologico nella conservazione o nella propagazione del SARS-CoV-2 in Francia, dove la diffusione del virus è oggi il risultato di una trasmissione interumana per via respiratoria», si legge nel documento. 

L'agenzia mette tuttavia in guardia sulla possibilità che alcuni allevamenti, in particolare quelli «con una forte concentrazioni di animali recettivi al SARS-CoV-2», si trasformino «in futuro, in un bacino animale favorevole alla propagazione del virus».

Niente rischi invece per quanto riguarda gli animali domestici, che vanno al contrario tutelati nel caso in cui i padroni risultino positivi al SARS-CoV-2: «Si raccomanda alle persone colpite dal Covid-19 di rispettare i gesti-barriera al fine di limitare i rischi d'infezione dall'uomo all'animale, senza tuttavia compromettere il benessere di questi ultimi». Se si è positivi, tenere quindi una certa distanza dal proprio cane o gatto senza tuttavia fargli mai mancare le cure necessarie (vedi le indicazioni dell'USAV più sotto). 

Ma quali sono, per le conoscenze attuali, gli animali ricettivi al SARS-CoV-2, che possono quindi essere contagiati dagli esseri umani? E quali quelli sensibili, che possono quindi anche sviluppare sintomi? Le indicazioni francesi sono molto vicine a quelle recentemente diffuse dall'Ufficio federale della sicurezza alimentare e di veterinaria (USAV), che in novembre ha aggiornato le sue "Domande e risposte" sul tema. Di seguito i principali punti.   

Animali da reddito - Finora non ci sono prove che animali da reddito o cavalli possano essere contagiati dal nuovo coronavirus.  Studi sulla ricettività degli animali al SARS-CoV-2 dimostrano che i polli non possono contrarlo. I bovini e i suini presentano invece una ricettività molto bassa. L'ANSES sottolinea dal canto suo la necessità di ulteriori studi sul tema.

Animali da compagnia - Sebbene in casi isolati il SARS-CoV-2 sia stato rilevato in cani e gatti, il rischio che gli animali da compagnia contraggano il nuovo coronavirus è considerato molto basso. In questi casi isolati è molto probabile che gli animali siano stati contagiati a causa del contatto ravvicinato con una persona infetta.

Cani - In tutto il mondo solo pochi cani sono risultati positivi al SARS-CoV-2. In loro sono stati osservati pochi sintomi della malattia o addirittura nessuno. I cani colpiti provengono tutti da famiglie con persone risultate positive al SARS-CoV-2. Pertanto, gli animali sono stati molto probabilmente contagiati a causa del contatto ravvicinato con una persona infetta. 

Gatti - Sporadicamente sono stati segnalati da diversi Paesi anche dei gatti positivi, alcuni dei quali hanno presentato sintomi della malattia. I gatti colpiti provengono tutti da famiglie con persone risultate positive al test SARS-CoV-2. Pertanto, anche nel loro caso sono stati molto probabilmente contagiati a causa del contatto ravvicinato con una persona infetta.

Anche criceti e furetti possono venire contagiati - Oltre a quello dei gatti, in laboratorio si è sperimentato il contagio di diverse specie animali, in particolare criceti e furetti, che sono ricettivi e sensibili al nuovo coronavirus. I cani e i conigli hanno invece una bassa ricettività.

Se c'è una persona infetta in casa - Gli animali domestici possono assolutamente essere tenuti in casa anche in presenza di una persona positiva al SARS-CoV-2. Tuttavia, se possibile, dovrebbero essere curati da persone sane. Il contatto tra pazienti e animali durante il periodo d'isolamento deve infatti essere evitato o ridotto il più possibile. Soprattutto le persone infette devono prestare particolare attenzione all’igiene nel rapportarsi con i loro animali, evitando il più possibile il contatto ravvicinato, non tossendo o starnutendo sugli animali e non facendosi leccare il viso da loro.
Se gli animali non possono essere accuditi adeguatamente devono essere portati in un altro luogo di accudimento adeguato, per esempio da amici o in una pensione per animali per tutta la durata dell’isolamento. Le pensioni per animali devono essere espressamente informate in anticipo i proprietari sono in isolamento. I gatti provenienti da famiglie in isolamento non dovrebbero, per quanto possibile, essere lasciati all’esterno.

Se ci sono persone in quarantena - Le persone in quarantena (che hanno quindi avuto un contatto stretto con una persona positiva, ma non sono malate) dovrebbero, come misura precauzionale quando entrano in contatto con animali da compagnia prestare particolare attenzione all’igiene, non tossire o starnutire sugli animali e non farsi leccare il viso da loro.

 

 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Anna Amabile 1 sett fa su fb
La mia ex suocera è considerabile "animale domestico" o "da cortile?"
Ric Ferrari 1 sett fa su fb
i cani ed i gatti possono essere contagiati dai padroni...però scrivono che non vale il viceversa...o semplicemente non si puo dimostrare perchè impossibile stabilire tra animale e padrone chi ha contagiato chi...dovrebbero scrivere: portate pure a spasso il cane perche tanto, anche se si infetta(probabile), resta asintomatico e non puo passarlo a voi: così sarebbe piu chiaro...
Stefania Bonecher 1 sett fa su fb
In ogni caso le stragi di visioni sono sempre avvenute per produrre pellicce cosa che trovo ignobile e orrenda ancora oggi chi indossa pellicce vere!! 😡
Marta 1 sett fa su tio
Ma il titolo non è assolutamente in linea con l'articolo, anzi è contrario. Si può parlare chiaro no? Anche i cani che in genere si vedono trattati al pari se non meglio delle persone, possono trasmettere il virus. Occorre allora stare attenti.
Deborah Deby 1 sett fa su fb
Sempre sostenuto che non diffondevano il virus,gli animali aiutano più di quanto pensiamo. Ma c'è gente che li tratta solo come tali🤬.
Um999 1 sett fa su tio
Eh si, siamo difronte veramente a un virus intelligente, non solo sa distinguere tra frontaliere che lavora con permesso e semplice turista, ma addirittura anche differenza tra animali domestici, selvaggi e da allevamento, però!!!
Mara Athena 1 sett fa su fb
Visoni contagiati: «Gli animali domestici, invece, non diffondono il virus» .... Visoni contagiati: «Gli animali domestici e quelli selvatici, invece, non rivestono alcun ruolo nella propagazione del virus» ????????😅
Noe Torti 1 sett fa su fb
Dani Caste!!!
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-12-02 20:59:44 | 91.208.130.87