keystone-sda.ch / STR (Laurent Cipriani)
FRANCIA
28.10.2020 - 20:250
Aggiornamento : 22:45

Macron annuncia il nuovo lockdown: «Restate a casa il più possibile»

Il governo francese chiude il paese (almeno) per un mese. Restano aperte le scuole.

Emmanuel Macron: «Il virus circola a una velocità che non era stata ipotizzata neanche dalle previsioni più pessimistiche».

PARIGI - Sarà nuovamente lockdown anche in Francia. Ad annunciarlo questa sera è stato il presidente francese Emmanuel Macron, nel suo atteso discorso alla nazione.

La misura entrerà in vigore da venerdì per (almeno) tutto il mese di novembre su tutto il territorio nazionale. Gli assembramenti saranno vietati e solo alcuni spostamenti saranno consentiti. Chiusura per bar e ristoranti. Le scuole invece resteranno aperte, mentre l'insegnamento superiore (università) si svolgerà a distanza. Anche i confini nazionali, con alcune eccezioni, saranno chiusi (ai cittadini francesi sarà in ogni caso sempre permesso il rientro in patria).

«L'ondata sta colpendo tutta l'Europa» e la velocità con cui il virus sta circolando, ha detto Macron, non era stata ipotizzata «neanche nelle previsioni più pessimistiche». Questa seconda ondata, ha proseguito il presidente francese, «sarà senza dubbio più dura e letale» di quanto non sia stata la prima. Serve «un colpo di freno brutale».

La Francia «non adotterà mai la strategia dell'immunità di gregge». Un'opzione che secondo Macron porterebbe il numero dei decessi legati al Covid-19 in Francia a quasi 400mila. Al ritmo attuale, entro la metà del mese di novembre ci saranno «9000 pazienti» in rianimazione. «Abbiamo fatto tutto bene? No», dice il presidente, «ma abbiamo fatto tutto il possibile». La strategia francese, ha sottolineato, «tenendo conto delle informazioni che avevamo, era quella giusta».

«Ci risolleveremo» - Oggi il paese ha registrato nuove pesanti cifre sul fronte dell'avanzata della pandemia, con 36'437 nuovi casi (e non quasi 70'000, come erroneamente riportato in un primo momento dalle autorità in serata) e 244 decessi legati al Covid nelle ultime 24 ore. L'invito rivolto da Macron alla popolazione, come durante la scorsa primavera, è stato infine quello di «restare a casa il più possibile». «Ho fiducia in voi. Se siamo uniti e restiamo tali, ci risolleveremo».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Volpino. 11 mesi fa su tio
Almeno lui nei suoi discorsi si indirizza direttamente ai cittadini e non ai media come i nostri.
Markinoooo 11 mesi fa su tio
Brava vai in giro senza mascherina allora fenomeno
Don Quijote 11 mesi fa su tio
La politica, virologi e vaccini non sono mai riusciti a controllare la diffusione dell'influenza stagionale che, 500 vittime di media ci sono sempre a discapito di oltre 1 milione di vaccini dosati in modo mirato alle persone a rischio in Svizzera. Fermare i contagi e i morti nel lungo termine con mascherine e lockdown è come cercare di fermare un carro armato con un tira sassi! Sarebbe già fortuna spalmare le vittime in una finestra più ampia senza sovraccaricare le esigue strutture ospedaliere. A mio avviso mancano razionalità politica e informazione oggettiva, invece si esagera con catastrofismo e contromisure molto dubbie.
seo56 11 mesi fa su tio
Sta facendo quello che i nostri politici non hanno il coraggio di fare
spank77 11 mesi fa su tio
Il lockdown avrebbe senso se fatto in tutta la Europa allo stesso momento. Altrimenti e come un boomerang, le carte si mischiano ancora e i contagi tornano.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-19 02:40:18 | 91.208.130.85