Keystone
MONDO
20.10.2020 - 12:320
Aggiornamento : 13:41

Il Chianti contro la regione Lombardia: «Lo stop alla vendita di vino è follia»

Le principali novità, a livello internazionale, in ambito coronavirus

LONDRA - «Vietare dalle 18 la vendita del vino nei supermercati, nelle enoteche, in tutti gli esercizi commerciali e artigianali, è una follia, un attacco al buon senso, un provvedimento incomprensibile».

Così il presidente del Consorzio Vino Chianti Giovanni Busi commenta la recente ordinanza per il contrasto al Covid della Regione Lombardia che prevede il divieto di vendita di alcolici da asporto dopo le 18.

«Si vuole attaccare e criminalizzare il vino, come fosse la causa degli assembramenti», afferma Busi in una nota. «La cosa incredibile, e che ci stupiamo non venga colta, è che a essere penalizzate sono soprattutto le persone che dopo il lavoro fanno la spesa, e magari per cena comprano una bottiglia di vino. Di solito i giovani, a cui crediamo sia rivolta questa misura, hanno più tempo libero: il vino possono comprarlo anche prima delle 18 e poi berlo fuori, per strada. Non è difficile da comprendere, ma di cosa stiamo parlando?».

Per il presidente del Chianti, «attaccare il settore nel canale della grande distribuzione, l'unico che ha retto e ha garantito nel corso della pandemia la sopravvivenza di molte aziende, significa non comprendere la gravità della crisi che sta mettendo in difficoltà imprese e lavoratori. La Regione Lombardia ci ripensi».

Campania - «Ci prepariamo a chiedere in giornata il coprifuoco. Il blocco di tutte le attività e della mobilità da questo fine settimana in poi». Lo ha annunciato il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca.

«Volevamo partire - ha detto - dall'ultimo week end di ottobre ma partiamo ora. Si interrompono le attività e la mobilità alle 23 per contenere l'onda di contagio. Alle 23 da venerdì si chiude tutto anche in Campania come si è chiesto anche in Lombardia».

Regno Unito - Il Regno Unito sta spingendo per essere la prima nazione a condurre degli studi esponendo deliberatamente cavie umane al coronavirus. I test, che dovrebbero coinvolgere fino a 90 volontari sani, potrebbero iniziare a gennaio e puntano ad accelerare la corsa per ottenere un vaccino contro il Covid-19. Il governo, riferisce la Bbc, sta investendo 33,6 milioni di sterline.

La sicurezza sarà una priorità numero uno, insistono gli esperti, anche se il piano dovrà ora essere vagliato sul piano etico e ricevere l'approvazione delle autorità di regolamentazione, prima di poter andare avanti.

I ricercatori utilizzerebbero dosi controllate del virus per scoprire qual è la quantità minima che può causare l'infezione da Covid nei volontari di età compresa tra i 18 e i 30 anni.

Russia - Sono 16'319 i nuovi contagi di Covid-19 accertati in Russia nelle ultime 24 ore: si tratta del numero più alto registrato in un solo giorno dall'inizio dell'epidemia.

Stando ai dati del centro operativo nazionale anti-coronavirus, nel corso dell'ultima giornata sono morte 269 persone portando a 24'635 il totale ufficiale delle vittime della pandemia in Russia, mentre i contagi di Covid-19 accertati sono 1'431'635.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
saetta 1 anno fa su tio
roba da Matt...da non credere! qui si sta andando veramente fuori di senno :-((
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-05 06:00:24 | 91.208.130.89