Depositphotos (ArturVerkhovetskiy)
Il coronavirus «ha creato la più grande interruzione dei sistemi educativi nella storia».
MONDO
31.08.2020 - 15:000

Stop all'istruzione per quasi 1,6 miliardi di studenti causa Covid

La chiusura delle scuole in piena emergenza «è stata vitale» ma ora lo è altrettanto una riapertura in «modo sicuro»

GINEVRA - Il coronavirus «ha creato la più grande interruzione dei sistemi educativi nella storia, colpendo quasi 1,6 miliardi di studenti in più di 190 Paesi».

Questo l'allarme contenuto nella dichiarazione pubblicata oggi dal direttore Regionale per l'Europa dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), al termine del summit con 53 Paesi.

La chiusura delle scuole in piena emergenza, si legge «è stata vitale» ma ora va determinata la riapertura degli istituti in «modo sicuro» perché lo stop delle scuole può provocare effetti gravi in termini d'istruzione e di salute, compresa quella mentale, lo sviluppo sociale e il rischio di trovarsi in un ambiente familiare violento. L'impatto più pesante potrebbero averlo i bimbi in situazioni vulnerabili e d'indigenza.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-19 04:41:41 | 91.208.130.89