Depositphotos (archivio)
MONDO
11.06.2020 - 17:000

La domanda prima del tweet: «Hai letto l'articolo?»

La battaglia di Twitter contro la disinformazione prosegue. La funzione sarà testata su un numero limitato di utenti

SAN FRANCISCO - «Condividere un articolo può innescare una discussione, quindi forse potresti volerlo leggere prima di twittarlo». Parole e musica di Twitter. Nelle scorse ore il colosso social ha annunciato tramite il suo account di voler implementare un nuovo "tool" nella sua lotta alla disinformazione che corre sui media sociali.

La nuova funzionalità sarà testata inizialmente su un numero limitato di utenti Android di lingua inglese. Quando l'utente vorrà condividere un articolo senza prima leggerlo, l'app lo solleciterà ad aprire il link prima di pubblicare il post.

L'obiettivo della nuova funzione, si legge sul profilo ufficiale Twitter Support, è quello di aiutare a promuovere una discussione migliore da un punto di vista qualitativo. «Vogliamo testare una via per migliorare la qualità della conversazione sin dal suo inizio. E vedere se il fatto di ricordare alle persone di leggere un articolo prima di condividerlo conduce a una discussione più informata».

Di recente, Twitter ha attuato diversi sforzi per debellare le cosiddette "fake news" e in generale la disinformazione dalla sua piattaforma, come ad esempio la possibilità di limitare retweet e risposte ai propri post (altra funzione attivata in via sperimentale).

E per quanto concerne infine la privacy - una questione sollevata da diversi utenti dopo l'annuncio - il colosso di San Francisco ha chiarito che sulla nuova funzionalità non sarà attivo alcun genere di avviso pubblicitario. Lo strumento è finalizzato solo a «incentivare una conversazione pubblica informata e sana».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-04-16 23:21:19 | 91.208.130.85