Keystone
CINA
30.03.2020 - 20:300

Cittadini classificati in base al loro stato di salute, per circolare devi essere verde

Ogni cinese ha un profilo personale digitale nel quale è classificato come persona da luce verde, gialla, o rossa

PECHINO - Ad alcuni ricorderà una qualche puntata di Black Mirror, la serie sul sopravvento della tecnologia in un possibile futuro prossimo, ma è invece la realtà: i cittadini cinesi saranno classificati in base al loro stato di salute, e potranno effettuare spostamenti solamente se il loro profilo verrà classificato con il "codice verde".

Ma ricapitoliamo: la diminuzione dei contagi interni del Covid-19 ha condotto la Cina a ripartire con calma, riaprendo poco per volta le attività. Per farlo, il Paese asiatico ha affidato la riapertura graduale alla tecnologia, mettendo in campo un sistema di profili personali digitali per ogni cittadino, che verrà classificato in un sistema a semaforo.

Il rosso vale un caso confermato di infezione da sottoporre a immediato trattamento medico, il giallo certifica un contatto ravvicinato con un caso di contagio (quindi obbligo di quarantena e divieto di viaggiare), mentre il verde certifica l'assenza di rischi e quindi la possibilità di effettuare spostamenti.

Il codice personale verde è necessario per poter viaggiare, ma non solo, anche per accedere a determinate aree. Per esempio, per acquistare un biglietto per visitare la prima sezione della Grande Muraglia di Badaling, è necessario mostrare il "green code" sul proprio profilo, in caso contrario, la vendita viene respinta.

In questo modo, tutti i cittadini a rischio saranno immediatamente localizzati e non potranno più effettuare spostamenti. La tecnologia è possibile grazie all'utilizzo dei big data, dell'intelligenza artificiale e del riconoscimento facciale. Il complesso sistema funziona grazie a una app via Alipay, o WeChat, che necessita una scansione del documento di riconoscimento.

Il sistema è stato architettato poiché i timori principali della leadership cinese sono legati all'imprevedibilità degli asintomatici e all'ondata dei contagi di ritorno. «La guerra di popolo» al coronavirus, come l'ha chiamata il Presidente Xi Jinping, è stata per il momento vinta, ma la insidie che restano sono numerose.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
F/A-18 1 anno fa su tio
Questi Cinesi, ci battono anche in questo. Tamponi a tutti, chi è sano libero di lavorare rispettando le nuove direttive di distanza, mascherina e disinfezione accurata. Così facendo la nostra società potrebbe tornare a funzionare. Invece da noi si usa il tutto bloccato, economia ferma di cui vedremo presto i danni che per me risulteranno catastrofici, tamponi a chi viene ricoverato ed ha evidenti segnali della presenza del virus, banche che prestano soldi indebitando tutti perché signori, potete spiegarmi come mai non si obbligano SUVA, cassa malati, prepensionamento, società di leasing, LPP eccetera a rivolgersi direttamente alla banca nazionale per le prestazioni durante il blocco da pandemia? No, si preferisce indebitare per miliardi la popolazione, a 0 interessi od al tasso corrente non importa perché comunque sono soldi che con la crisi che seguirà saranno difficili da rimborsare e comunque se vanno restituiti sono tutti soldi che in tempi normali sarebbero serviti per investimenti. Tutto questo per dire che per un decennio la gente dovrà solo tirare la cinghia e senza nuovi investimenti l’economia si ferma. Meglio sarebbe fare come in USA, dare i soldi a fondo perso.
Equalizer 1 anno fa su tio
@F/A-18 Probabilmente anche qua se iniziassimo a far sparire quelli che non ubbidiscono, avremmo un'altro livello di attenzione alle regole. :-)
Jenaplynski 1 anno fa su tio
@F/A-18 Adesso riprendono, ma fino a un paio di settimane fa erano più carcerati di noi mi sembra... quindi non facciamoci forviare dalle solite notizie riempi spazi...
seo56 1 anno fa su tio
Ecco cos’è il comunismo e socialismo...
sedelin 1 anno fa su tio
ottima occasione per spianare la strada al prossimo futuro, in cui saremo ancor più sotto controllo :-(
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-07-31 01:44:55 | 91.208.130.86