keystone-sda.ch (MATTEO BAZZI)
+15
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
ITALIA
24.02.2020 - 22:160

Dai bar a Piazza del Duomo: è una Milano deserta

Le immagini del capoluogo lombardo, alle prese con la preoccupazione crescente da coronavirus

MILANO - Il deserto di Piazza Gae Aulenti, nel Centro Direzionale di Milano. I bar con le sedie quasi totalmente vuote. E Piazza del Duomo, pressoché vuota nonostante il sole e le piacevoli temperature. 

Ha un che di spettrale il capoluogo lombardo in quest’ultimo lunedì di febbraio, lambito nella sua tranquillità dal crescente numero di casi di coronavirus confermati nel corso degli ultimi giorni nella Regione. Su un totale di 230 episodi di contagio registrati in Italia, 173 sono stati riscontrati infatti proprio in Lombardia.

Così come i quattro ultimi decessi. Sono infatti morti un 84enne di Villa di Serio (Bergamo), un 88enne di Caselle Landi (Lodi); un 75enne di Castiglione d'Adda (Lodi) e da ultimo un sessantaduenne di Castiglione d'Adda dializzato presso l'ospedale Sant'Anna di Como. Anche questi pazienti, come i precedenti, avevano patologie pregresse gravi.

I provvedimenti - Vuoti anche i banconi dei supermercati, nonostante il presidente della Lombardia Attilio Fontana abbia assicurato che «la corsa agli alimenti non ha senso. I rifornimenti sono assicurati». Oltre ai generi di prima necessità sono esauriti in particolare i prodotti igienizzanti.

La Regione Lombardia ha predisposto un’ordinanza valida per tutto il territorio lombardo che prevede la sospensione di manifestazioni o iniziative di qualsiasi natura, di eventi e di ogni forma di riunione in luogo pubblico o privato, anche di carattere culturale, ludico, sportivo e religioso, anche se svolti in luoghi chiusi aperti al pubblico.

Sono stati inoltre sospesi i servizi educativi dell'infanzia e delle scuole di ogni ordine e grado, nonché della frequenza delle attività scolastiche e di formazione superiore, corsi professionali, master, corsi per le professioni sanitarie e università per gli anziani a esclusione degli specializzandi e tirocinanti delle professioni sanitarie, salvo le attività formative svolte a distanza. Chiusi anche i musei.

La situazione in Francia: dimesso l'ultimo paziente (ats ans) - Il ministro della Salute francese, Olivier Véran, ha annunciato questa sera che sul territorio francese non c'è più nessun malato di Coronavirus ricoverato in ospedale. Il ministro ha sottolineato che il virus non circola più in Francia.

«Non c'è più circolazione del virus sul territorio nazionale - ha detto Véran nel suo punto stampa quotidiano - l'ultimo paziente che era ricoverato a Lione è guarito. Non è più contagioso ed ha potuto far ritorno a casa».

Véran ha confermato le "raccomandazioni" diffuse in giornata a chi rientra in Francia dalla Lombardia e dal Veneto, precisando poi che tali disposizioni non riguardano chi arriva da Roma, non essendo stato diagnosticato nessun caso nella capitale.

keystone-sda.ch (MATTEO BAZZI)
Guarda tutte le 18 immagini
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-04-10 03:44:21 | 91.208.130.86