keystone-sda.ch / STR
CINA
17.02.2020 - 07:110

Coronavirus, l'Oms in missione a Pechino: «I morti sono 1'765»

Secondo il portavoce della Commissione sanitaria cinese il numero di casi accertati sta rallentando

PECHINO - La missione congiunta di esperti internazionali guidata dall'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) è giunta a Pechino e ha avuto i primi incontri con le controparti cinesi, quando il numero di morti dell'epidemia di coronavirus è salito a 1'765 e i contagi hanno superato quota 70'000.

Lo ha annunciato su Twitter il direttore generale dell'Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus, parlando di «impazienza» su questa «importante collaborazione che contribuirà alla conoscenza globale dell'epidemia di Covid-19».

Mi Feng, portavoce della Commissione sanitaria nazionale (Nhc) cinese, ha notato ieri che il rallentamento di casi accertati ha mostrato che la Cina stava prendendo il controllo dell'epidemia. Ad esempio, domenica sono stati confermati 115 nuovi casi su scala nazionale al netto dell'Hubei, epicentro dell'epidemia, in calo per il tredicesimo giorno di fila.

Un'ipotesi su cui il numero uno dell'Oms ha messo in guardia, rilevando che «è impossibile predire quale direzione prenderà questa epidemia». L'Oms ha chiesto alla Cina più informazioni su numeri e criteri seguiti nelle diagnosi.
 
 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-04-01 20:34:09 | 91.208.130.87