Keystone
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
TURCHIA
13 min
Sputò sulla pizza: fattorino rischia 18 anni di carcere
A incastrarlo sono state le telecamere di sicurezza del palazzo in cui l'ha consegnata. L'accusa è di avvelenamento
CINA
24 min
Coronavirus, i morti salgono a 25: Pechino annulla il Capodanno
Sono più di 1400 i casi esaminati dalle autorità sanitarie
REGNO UNITO
47 min
"Order!": l'ex "speaker" della Camera britannico accusato di mobbing
A puntare il dito contro di lui è un ex collega. Avrebbe vessato e umiliato il suo staff. Lui nega. A rischio il suo titolo nobiliare
GERMANIA
1 ora
Scuolabus finisce fuori strada, morti due bambini
Feriti gli altri studenti delle elementari e il conducente. Forse il ghiaccio all'origine dell'incidente
CINA
2 ore
«Il misterioso coronavirus arriva da un serpente»
La tesi di un team di ricerca non fa l'unanimità nella comunità scientifica. Il picco dell'epidemia potrebbe arrivare a marzo
NUOVA ZELANDA
2 ore
Confermata la morte dei due dispersi a White Island
Il bilancio delle vittime dell'esplosione del vulcano Whakaari sale così a 20
FOTO
SPAGNA
5 ore
La tempesta Gloria fa 7 morti, allerta in Francia
Due fiumi sono già esondati e 1500 persone sono state evacuate
AUSTRALIA
5 ore
Precipita aereo antincendio, tre morti
Le vittime sono cittadini statunitensi impegnati nelle operazioni di spegnimento dei roghi nel Nuovo Galles del Sud
CANADA
5 ore
Multa di 196,5 milioni di dollari a Volkswagen
Un tribunale di Toronto si è espresso contro il colosso automobilistico tedesco sul caso Dieselgate
FOTO
STATI UNITI
6 ore
Sparatoria a Seattle, un morto e sette feriti
Il presunto autore è ricercato dalla polizia
AUSTRALIA
6 ore
Australiani senza pace. Prima gli incendi, poi la pioggia, ora i ragni
La situazione meteo degli ultimi giorni ha creato le condizioni ideali per il proliferare dei ragni dei cunicoli, fra i più velenosi al mondo. Gli esperti invitano alla prudenza
CINA
15 ore
Da Wuhan non si parte più
Bloccati treni e aerei per contrastare la diffusione dell'epidemia di coronavirus
REGNO UNITO
16 ore
Brexit: sì finale del Parlamento all'accordo
È così stata aperta definitivamente la via all'uscita del paese dall'Unione europea
REGNO UNITO
06.12.2019 - 07:240
Aggiornamento : 15:08

Tutte quelle tasse che Amazon & Co. non pagano

I colossi dell'hi-tech sono cinture nere della “finanza creativa“. Ma l'Unione Europea e il Regno Unito vogliono che le cose cambino

di Redazione

LONDRA - L’allarme era stato lanciato da Francia e Italia, poi è arrivata l’Austria e ora anche la Gran Bretagna. E si può star tranquilli che non finirà qui. 

Nel mirino ci sono i colossi del web che riescono ad eludere le tasse e che, sfruttando ogni cavillo possibile, riescono a risparmiare miliardi e miliardi di dollari.

Quanto? Secondo Fair Tax Mark, l’organizzazione britannica che certifica la buona condotta fiscale delle aziende, i “Silicon Six”, come vengono chiamati dalla stampa americana Amazon, Apple, Facebook, Google, Microsoft e Netflix, hanno eluso tasse per più di cento miliardi di dollari dal 2010 al 2019

Come ci siano riusciti è oggetto di studio tra detrazioni, incentivi, sconti e altri meccanismi di trasferimento contabile. Le aziende tendono a spostare i ricavi e la liquidità in paesi con aliquote fiscali più contenute.

La maggior parte delle detrazioni secondo i ricercatori «quasi sicuramente avviene fuori dagli Usa», soprattutto in paradisi fiscali come le isole Bermuda ma anche come l’Olanda, l’Irlanda e il Lussemburgo. 

Nella top-six di chi riesce a pagare molto meno del dovuto, stando a questo rapporto, al primo posto c’è Amazon, che ha pagato il 24% di quello che aveva accantonato, solo $ 3,4 miliardi di imposte sul reddito in questo decennio (circa il 12,7%). 

Il secondo peggior pagatore di tasse è Facebook, il social network gestito da Mark Zuckenberg .

Terzo, sempre secondo il rapporto, è il motore di ricerca Google, seguito da Netflix, poi da Apple, che resta «il più grande contribuente del mondo», avendo pagato $ 93,8 miliardi di imposte sul reddito in questo decennio (anche se con profitti di $ 548,7 miliardi e entrate di $ 1'888 miliardi) . 

Infine c’è Microsoft, che tra i sei è quella che ha pagato più tasse in proporzione agli accantonamenti, ovvero un tasso di cash tax pari al 16,8%. 

Google e Amazon hanno subito replicato asserendo che non viene considerato il complicato sistema fiscale internazionale attualmente in vigore. 

L’aliquota fiscale effettiva globale dal 2010 al 2018 – secondo Amazon – è stata mediamente del 24%, quindi Amazon non è stata né «dominante» né «non tassata». Il colosso, inoltre, insiste anche sulle migliaia di posti di lavoro che crea in tutto il mondo.

Web Tax: soluzione reale o miccia per una guerra commerciale?

Come risolvere questa situazione? La via d'uscita condivisa da diversi paesi dell'Unione Europea è solo una, e si chiama Web tax. 

Dopo l'ipotesi ventilata dalla Francia anche Italia e Austria stanno ventilando la possibilità di applicare un balzello ad hoc per i colossi hi-tech.

È un'idea che però preoccupa le autorità Usa. In primis Donald Trump che ora minaccia una nuova guerra commerciale con Bruxelles basandosi sul fatto che questa imposta «discrimina le società statunitensi, è incoerente con i principi prevalenti della politica fiscale internazionale e rappresenta un onere insolitamente gravoso per le società colpite». 

Sulla questione, anche Bruxelles ha preso posizione: l'Unione europea «agirà e reagirà con una sola voce e rimarrà unità, ci stiamo coordinando con le autorità francesi sui prossimi passi», ha riferito Daniel Rosario uno dei portavoce della Commissione Ue.  La guerra del web, forse, è appena iniziata.

Commenti
 
Thor61 1 mese fa su tio
Ecco i VERI responsabili dell'EVASIONE fiscale a livello mondiale, in proporzione al guadagno non pagano praticamente NULLA, poi i vari governi si lamentano dell'evasione, evasione che loro stessi provocano con leggi ASSURDE e irrispettose dei cittadini comuni, che invece pagano TUTTE le tasse a loro propinate!!!
anndo76 1 mese fa su tio
@Thor61 purtroppo e' vero ! qui e' lampante come ci siano cittadini di serie A e quelli di B una vergogna
Brigitte Gill 1 mese fa su fb
50% 😳😳 questo non sta in piedi😡
Giuseppe LD Minafra 1 mese fa su fb
In Italia la tassazione è al 50%, e non venitemi a dire che sia cosa buona e giusta. Non me la sento di criticare chi cerca di risparmiare qualcosa, pagando comunque un 20-25%. Se in UE esistono paesi come Olanda o Lussemburgo con aliquote migliori... ben vengano!!
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-01-23 12:59:31 | 91.208.130.85