keystone-sda.ch/STF (Bullit Marquez)
+21
MONDO
20.09.2019 - 08:380
Aggiornamento : 11:16

Lo sciopero globale per il clima è partito

Australia, Thailandia, Indonesia e India hanno dato inizio alle manifestazioni. I prossimi saranno Giappone, Filippine e Birmania. A New York in testa ci sarà Greta

SYDNEY - Migliaia di studenti sono scesi in strada in Australia, Thailandia, Indonesia ed India, dando inizio allo "sciopero globale", in vista del summit Onu sul clima, in programma da lunedì a New York. Lo riferiscono i media internazionali.

Manifestazioni e cortei sono in programma a breve in Giappone, Filippine e Birmania: saranno 150 i Paesi coinvolti in tutto il mondo.

Il clou è previsto proprio a New York, dove Greta Thunberg guiderà le manifestazioni. A oltre un milione di studenti della Grande Mela è stata garantita la "giustificazione" dalle autorità: potranno saltare scuola senza penalizzazioni.

"«oto incredibili dalla manifestazione in Australia per il #climatestrike. È ancora notte a New York, quindi per favore condividete quante più foto potete dei cortei che si muovono dall'Asia all'Europa e l'Africa». Lo ha scritto Greta Thunberg su Twitter. In Australia i cortei stanno radunando quasi 300'000 persone secondo gli organizzatori del School Strike 4 Climate: la stima riguarda solo 7 città sulle 110 nelle quali sono in corso le manifestazioni.

keystone-sda.ch/STF (LUKAS COCH)
Guarda tutte le 24 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-06-02 04:46:05 | 91.208.130.85