Keystone
CINA
25.07.2019 - 12:310

Zanzare tigre eliminate in 2 anni rendendo sterili i maschi

L'esperimento si è svolto su due isole nella città di Canton. Popolazione dell'insetto ridotta del 94%

PECHINO - Con un approccio combinato che unisce due diverse tecniche per rendere i maschi infertili è stato possibile quasi eliminare la popolazione di zanzare tigre in due isole in Cina. L'esperimento, descritto dalla prestigiosa rivista Nature, ha portato a una riduzione delle popolazioni del 94% in appena due anni.

I ricercatori del Sun Yat-sen University-Michigan State University Joint Centre of Vector Control for Tropical Diseases hanno sottoposto i maschi di Aedes albopictus prima ad una bassa dose di radiazioni, che li rende sterili, e poi all'infezione con tre diversi ceppi del batterio Wolbachia, che impedisce alle uova generate di schiudersi. Gli esemplari sono anche stati nutriti con zucchero per farli diventare più grandi e forti, quindi più attrattivi per le femmine.

I ricercatori hanno liberato sulle due isole, Shazai e Dadaosha, nel territorio della città di Canton, 200 milioni di esemplari di maschi trattati, e dopo due anni la popolazione si è ridotta di circa il 94%, con il numero di punture riportate dagli abitanti che è calato del 97%. «Il nostro studio - afferma Zhiyong Xi, uno degli autori - dimostra che il costo futuro di un utilizzo su larga scala di questo intervento, che è amico dell'ambiente, sarebbe intorno a 108 dollari (106,50 franchi) per ettaro -, che è costo efficace rispetto ad altre strategie di controllo delle zanzare».
 
 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
bobà 11 mesi fa su tio
il WWF sicuramente sarà contrario, povere zanzarine malefiche
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-15 13:51:53 | 91.208.130.85