KEYSTONE
Tra un paio di settimane saranno note le cause della maxi interruzione di corrente di domenica.
ARGENTINA
18.06.2019 - 13:590

Il governo argentino rassicura: «Non ci sarà un nuovo blackout»

Il segretario all'Energia ha fatto sapere che le cause della maxi interruzione di energia saranno note «tra circa 15 giorni»

BUENOS AIRES - Non ci sarà un altro blackout su vasta scala come quello che ha lasciato al buio Argentina, Uruguay e vaste aree delle nazioni vicine. Lo assicura il segretario all'Energia argentino Gustavo Lopetegui: «Direi che ci sono zero (possibilità). Non può succedere di nuovo». Il ministro ha spiegato nel corso di un'intervista radiofonica che «domenica la domanda era molto bassa, è straordinario che sia successo».

Riguardo alle origini del maxiguasto, le autorità non sono ancora in posesso delle «informazioni necessarie» per fare delle ipotesi. Le ragioni del problema saranno note «tra circa 15 giorni», quando Cammesa (la società che gestisce il mercato energetico) effettuerà uno studio ad hoc. Entro le prossime 72 ore le aziende elettriche e quelle che gestiscono il sistema d'interconnessione energetica «dovranno fornire il report di tutti gli eventi che si sono verificati fino alle 7.07» di domenica, «quando ha avuto luogo la disconnessione», ha spiegato Lopetegui. Che ha poi difeso le decisioni prese ieri: «Era impossibile agire diversamente».

1 mese fa Blackout, lento ritorno alla normalità
1 mese fa Macri sul blackout: «Partirà un'indagine approfondita»
1 mese fa Blackout causato da un guasto al sistema di trasporto
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-07-19 17:13:34 | 91.208.130.87