Keystone
SPAGNA
24.08.2018 - 13:440
Aggiornamento : 14:18

Esumazione di Franco: via libera dal Governo

Approvato il decreto legislativo per la rimozione dei resti del Caudillo dal memoriale della Valle dei Caduti

MADRID - Il governo spagnolo ha approvato un decreto legislativo che dà il via libera alla riesumazione dei resti del dittatore Francisco Franco e la loro rimozione dal memoriale dedicato ai morti della Guerra Civile, la Valle dei Caduti.

Lo ha dichiarato la vicepremier del governo socialista Carmen Calvo, citata dai media. Il decreto, 43 anni dopo la morte del "caudillo", sarà poi sottoposto all'approvazione del parlamento.

«Il governo ha approvato un decreto che modifica due aspetti della legge sulla Memoria storica del 2007», ha annunciato Calvo in una conferenza stampa. «Il decreto consentirà la riesumazione dei resti del dittatore Francisco Franco dal luogo dove sono sepolte le vittime» della Guerra Civile, cioè dal memoriale della Valle dai Caduti.

«La presenza della tomba di Franco in quel luogo significa mancanza di rispetto e di pace per le vittime che vi sono sepolte», ha proseguito Calvo, secondo la quale "resta molto da fare in termini di memoria storica in questo Paese" e «non c'è nemmeno una democrazia sulla ribalta internazionale» che abbia «mantenuto una situazione come quella che noi abbiamo mantenuto per oltre 40 anni».

Il conservatore Partido Popular (PP) come anche i centristi di Ciudadanos hanno annunciato che voteranno contro il decreto. Ma il governo del premier socialista Pedro Sanhez ritiene di avere i voti sufficienti, poiché basta la maggioranza semplice. Il decreto sulle spoglie di Franco avrebbe infatti l'appoggio di Podemos, degli indipendentisti catalani di sinistra (ERC), dei catalani del PdeCat e del nazionalisti baschi del PNV, per totali 177 voti, uno in più della maggioranza.

Resta l'ostacolo della Chiesa cattolica: i resti di Franco sono infatti sepolti in una basilica, ma Sanchez - scrive il sito del Pais - ha affermato di aver parlato con l'arcivescovo di Madrid, Carlos Osoro, il quale avrebbe assicurato che non ci sarebbe stata opposizione.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Mat78 2 anni fa su tio
E poi parlano pure di riconciliazione...geniali sti socialisti spagnoli!
pulp 2 anni fa su tio
E' pazzesco fino a che punto si spingono gli ideologisti comunisti. Sono passati anni, la storia è storia e mi sembra assurdo fare questo genere di cose, per una presunta mancanza di rispetto verso gli altri sepolti. Anche perché siamo certi che gli altri "sepolti" siano stati tutti degli stinchi di santo, che non hanno ammazzato nessuno ecc. ecc.? Un po' come in Italia dove Boldrini e co. vogliono togliere tutte le opere di Mussolini.... già che ci sono, potrebbero anche togliere le fogne a Roma, così saranno fieri che non c'è più l'opera costruita da Mussolini e si godranno le strade invase dalla cacca.
MIM 2 anni fa su tio
Prevedo grossi casini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-19 18:12:31 | 91.208.130.86