Keystone
STATI UNITI
21.08.2018 - 11:580

Pedofilia nella Chiesa: «Dovevamo proteggere, abbiamo fallito»

Sono le parole del cardinale statunitense Daniel DiNardo, rispondendo alla lettera di Papa Francesco

CITTÀ DEL VATICANO - «Solo confrontandosi con il nostro fallimento di fronte ai crimini contro coloro che avevamo il compito di proteggere la Chiesa potrà far resuscitare una cultura della vita dove invece ha prevalso una cultura della morte».

Lo ha detto il presidente della Conferenza episcopale statunitense, il cardinale Daniel DiNardo, ringraziando il papa per la lettera al popolo di Dio sulla pedofilia, dopo il grave scandalo arrivato dalla Pennsylvania.

Il papa ha scritto «a tutti noi come pastore, un pastore che sa quanto profondamente il peccato distrugge la vita».

«La penitenza e la preghiera - sottolinea il presidente dei vescovi degli Usa - ci aiuterà ad aprire i nostri occhi e il nostro cuore alle sofferenze degli altri e a superare la sete di potere e dei beni che sono così spesso la radice di questi mali. Queste parole devono suscitare un'azione specialmente da parte dei vescovi. Noi vescovi abbiamo bisogno e dobbiamo praticare con tutta umiltà tale preghiera e penitenza».

In Irlanda una lista pubblica di 70 preti pedofili - Il gruppo internazionale Bishop-Accountability.org ha pubblicato una lista di oltre 70 uomini di Chiesa provenienti da tutta l'Irlanda che sono stati condannati per abusi nei confronti dei minori, o che comunque sono stati citati nei rapporti che trattano casi di pedofilia nel Paese. L'organizzazione si è basata sulle fonti dei media e sui rapporti delle indagini dello Stato.

Bishop Accountability afferma che la lista include probabilmente solo circa il 6% del numero totale di sacerdoti della Chiesa irlandese coinvolti in reati di pedofilia.


 
 

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-05-19 15:09:21 | 91.208.130.86